Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Contorni di Noir | November 19, 2017

Torna su

Alto

0 Commenti

Anne Fortier – La chiave del tempo

| On 12, Feb 2011

Il libro:
Edizione Sperling&Kupfer
Anno 2010
563 pagine – Rilegato
Traduzione Grill N.
Sito della scrittrice: http://www.annefortier.com/

La trama:

Siena, oggi. Alla morte di zia Rose, Julie Jacobs riceve in eredità una piccola chiave e una lettera: “Vai a Siena. Questa è la chiave di una cassetta di sicurezza. Tua madre l’aveva in tasca quando è morta”. Julie lascia gli Stati Uniti e parte per l’Italia, seguendo l’enigmatico filo che la zia le ha consegnato con quelle parole. Quando apre la cassetta di sicurezza, però, il mistero non si dipana affatto: quello che trova è un vecchio cofanetto consunto, al cui interno la madre ha nascosto un taccuino pieno di disegni, un albero genealogico, una logora copia della tragedia di Shakespeare Romeo e Giulietta, un crocefisso d’argento e alcuni testi antichi che riportano la cronaca di una vicenda realmente accaduta a Siena sette secoli prima. Quella di un certo Romeo Marescotti e di una Giulietta Tolomei. Siena, 1340. Un vecchio biroccio si avvicina alle porte della città. Trasporta un carico prezioso: il corpo – apparentemente senza vita, in realtà solo addormentato di Giulietta, ultima superstite della famiglia Tolomei, quasi annientata dalla furia degli acerrimi nemici, i Salimbeni. All’improvviso un manipolo di briganti sbarra la strada al carro, ed è soltanto il provvidenziale intervento del coraggioso Romeo Marescotti a far sì che la missione di portare in salvo la ragazza vada a buon fine. Come unica ricompensa il giovane chiede di poter ammirare il volto di colei che ha soccorso e, davanti alla bellezza angelica di Giulietta, il suo cuore indomito deve arrendersi.
A mio avviso, questo libro più che essere un thriller, può essere classificato come una grande storia d’amore che si è protratta nei secoli, seguendo un albero genealogico che ha riportato in vita Romeo e Giulietta. Anzi, è come se non avessero mai cessato di vivere. Per quanto riguarda il thriller e il mistero, non ci sono grandi colpi di scena, o momenti di suspence particolari. Il libro scorre velocemente, a tratti più faticoso. Nel complesso, forse la storia poteva essere sviluppata diversamente per creare maggiore interesse nella vicenda. Cosa che, almeno per me, non è avvenuto.

La scrittrice:
Nasce in Danimarca nel 1971. Il libro “La chiave del tempo” è stato tradotto in 30 paesi.

Se vuoi... commenta