Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Contorni di Noir | December 12, 2017

Torna su

Alto

0 Commenti

Anthony Bourdain – Un osso in gola

| On 12, Feb 2011

Un osso in gola

Il libro:
Edizione Marsilio / Collana Farfalle
Anno 2007
333 pagine – Brossura
Traduzione Luca Conti

La trama:

Le cose non vanno troppo bene al Dreadnought Grill: lo chef è un tossicodipendente, il proprietario del ristorante deve dei soldi alla mafia che ha di fatto rilevato la gestione del locale, e l’FBI lo tiene sotto stretta sorveglianza progettando un’imminente retata. Per l’aiuto-cuoco Tommy Pagana, che deve il lavoro allo zio mafioso, pensare solo a cucinare diventa ogni giorno più difficile. Quando Cosa Nostra decide di usare la cucina del ristorante per un sanguinoso omicidio, niente di ciò che Tommy ha imparato alla scuola di cucina può aiutarlo ad affrontare quello che sta per scatenarsi Stretto tra i Federali da una parte e la malavita organizzata dall’altra, dovrà fare i conti con la propria coscienza evitando di farsi ammazzare.
Per chi non conosce Bourdain, è uno chef di New York, con un passato da tossico e alcoolizzato. A un certo punto, ha trovato la sua vera vocazione, che lo ha salvato da un baratro di dissolutezze in cui stava precipitando. Il suo libro di successo, Kitchen Confidential, l’ho già letto ed ero curiosa di leggere questo, essendo il primo noir in cui Bourdain si è cimentato. Il risultato è molto piacevole e di effetto. Mi è sembrato di tornare indietro, all’America degli anni 20/30, con Al Capone e la mafia che spadroneggia. Qui tutto si svolge in sordina, nelle cucine dei ristoranti, dove si sistemano le “faccende” private delle famiglie di gangster, in cui si riducono a pezzi quelli che non servono più e si fanno sparire alla velocità della luce nello stesso modo in cui si butta la spazzatura. Qualcuno cerca di emergere e di svolgere la professione di cuoco. Preparare piatti prelibati per palati esigenti. Ma è un percorso difficile, perchè alla fine, i compromessi sono veramente tanti.

Qui la scheda del libro: Un osso in gola

Ho avuto modo di leggere anche il libro che lo ha consacrato alla scrittura, “Kitchen Confidential” ma, purtroppo, non avevo ancora la..mania delle recensioni! Lo rileggerò..

Lo scrittore:

Nato a New York nel 1956. E’ un cuoco e dal 2000 anche scrittore. Il libro più famoso è “Kitchen Confidential” . Ha condotto una serie di documentari in viaggio per il mondo, chiamati Anthony Bourdain – I viaggi di un cuoco, dove mangia qualsiasi cosa gli venga propinato nei vari paesi che visita ed è stato spunto di un altro libro “Il viaggio di un cuoco”, pubblicato nel 2001 e vincitore del Guild of Food Writers Award for Food Book of the Year.

Se vuoi... commenta