Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Contorni di Noir | October 18, 2017

Torna su

Alto

0 Commenti

Sissel-Jo Gazan – Le piume dei dinosauri

| On 12, Feb 2011

Image of Le piume dei dinosauri

Il libro:
Edizione Sperling&Kupfer
Anno 2010
Pagine – Rilegato
Traduzione Anna Grazia Calabrese

La trama:
Il giorno in cui, a sole due settimane dall’agognata discussione di laurea, Anna Bella Nor varca con i suoi colleghi la soglia dell’ufficio del professor Lars Helland, della facoltà di Scienze naturali di Copenaghen, e lo ritrova cadavere con in grembo la propria tesi di biologia, lo choc viene presto soppiantato dall’ira, un’ira incontrollabile. D’altra parte, Anna è nata arrabbiata. Studentessa e ragazza madre, odia tutti (con l’unica eccezione della piccola Lily che è il suo tesoro): i genitori, la vita precaria, il compagno che l’ha mollata, gli amici spariti, e soprattutto Helland, che le ha dato il tormento per oltre un anno. Ora ha tutti i motivi per essere furiosa: quando le sue ricerche scientifiche – volte a mettere la parola fine sulla diatriba relativa al legame evolutivo tra dinosauri e uccelli – sembravano essere in dirittura d’arrivo, il relatore è morto, il sospirato traguardo è sempre più distante e lei è nei guai fino al collo. Perché la sua esasperazione nei confronti del docente era nota a tutti, e Anna è tra i sospettati per l’omicidio.
Si scopre infatti che la vera causa del decesso del professore è un esercito di larve che ha invaso il suo organismo e l’ha pian piano divorato vivo, fino all’attacco fatale. Oltre ad Anna, nel mirino della polizia finiscono un dottorando dalle frequentazioni ambigue e il rivale storico di Helland, noto per le sue teorie controverse sull’origine degli uccelli. A occuparsi del caso è il commissario Søren Marhauge. A complicare le cose, l’attrazione che sente nascere fin da subito per quella ragazza battagliera, tutta slanci e istinti, furibonda per le fatiche apparentemente inutili dedicate alla tesi non meno che per altre, e più gravi, perdite. Anna, dal canto suo, viene catapultata in un incubo fatto di inquietanti coincidenze, che affonda le radici nei suoi studi, e ancor più nel suo passato. È l’inizio di un’appassionante avventura, che costringerà entrambi a mettere in discussione una vita di presunte certezze.
Ambientato in una Copenaghen inedita e suggestiva, ammantata di neve e sfavillante di luci, una storia intensa e avvincente che parla dei legami di cuore e di sangue, e di segreti che possono avvelenare l’esistenza
Dopo aver letto ormai molti libri scritti da nordeuropei, che trattano spesso tematiche ripetitive, anche se su argomenti quantomai da sensibilizzare, quali le violenze e le percosse sulle donne, i suicidi frequenti, ecc., credevo di trovarmi davanti all’ennesimo libro di questo tipo.
Inoltre, non lo definirei un vero e proprio thriller, a mio avviso. Certo, il morto c’è, il poliziotto e l’indagine ci sono, ma passano quasi in secondo piano rispetto alla costruzione del romanzo.
La scrittrice punta il dito sui rapporti interpersonali, tra genitori e figli, tra omosessuali ed etero, tra colleghi di lavoro, fino a creare un’indagine nell’indagine.
Ci si ritrova a seguire maggiormente le vite di ogni personaggio, fino a dare una forma definita ad ognuno e assegnare una precisa connotazione al nome.
Alla base, una storia che non si allontana dalla realtà anche italiana. la professione di ricercatore, depauperata e sottovalutata, sempre alla ricerca di fondi che arrivano con il contagocce e che causa la fuga di “cervelli” all’estero. Un gioco di interessi a cui non ci si può sottrarre, anche se chi ci crede davvero farà di tutto per rimettersi in gioco.

La scrittrice:

Nata nel 1973 in Danimarca. Biologa e scrittrice. “Le piume dei dinosauri” è il suo primo romanzo pubblicato nel 2008 e arrivato in Italia nel 2010.

Se vuoi... commenta