Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Contorni di Noir | December 16, 2017

Torna su

Alto

0 Commenti

Stephanie Barron – Jane e i fantasmi di Netley

| On 24, Ott 2011

Stephanie Barron, nata a Birghamton, New York, nel 1963, si è laureata in Storia dell’Europa a Princeton. Terminato il dottorato in storia a Stanford, è entrata nelle file della CIA, dove ha lavorato per quattro anni in qualità di Intelligence Analyst per l’unità antiterrorismo. Ha scritto il suo primo libro nel 1992 e ha lasciato la CIA l’anno seguente. 
Ora esce il suo nuovo romanzo, “Jane e i fantasmi di Netley” e questa è la trama:
Netley, costa di Southampton, autunno 1808. Jane sta ammirando le rovine abbandonate dell’abbazia di Netley, quando viene raggiunta da un personaggio sconosciuto, avvolto in un grande mantello, che le consegna una missiva e si dilegua. Si tratta di un messaggio di Lord Harol Trowbridge, funzionario di Sua Maestà e amico di vecchia data di Jane, che le assegna una pericolosa missione: dovrà contattare e ottenere le confidenze di una sospetta spia francese, la bella vedova Sophia Challoner, donna misteriosa e intrigante, che al momento si trova ospite proprio nella pensione di Netley. Ma di lì a poco la situazione precipita nel dramma: una fregata della Marina viene data alle fiamme nelle acque di Southampton e il maestro d’ascia è trovato morto. Qualcuno lo ha assassinato. È solo l’inizio di una guerra clandestina, scandita da morte e terrore, per fermare la quale Jane dovrà mettere in gioco tutto, persino la sua stessa vita e quella dei suoi cari, in nome della salvezza del suo Paese.
Avete letto qualcosa di questa scrittrice? Con quale libro consigliereste di iniziare?

Se vuoi... commenta