Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Contorni di Noir | July 21, 2017

Torna su

Alto

0 Commenti

Michael Connelly – La svolta

| On 08, Dic 2012

Michael Connelly ha scritto oltre venti romanzi, bestseller in tutto il mondo (50 milioni di copie vendute) e vincitori di numerosi premi letterari, tutti editi in Italia da Piemme. Nel 2010, in occasione del ventennale dell’edizione del Courmayeur Noir in Festival,Connelly ha ricevuto il “nobel” per la letteratura mistery, il Raymond Chandler Award, vinto in passato da grandi del genere quali John Grisham, Scott Turow, Elmore Leonard, Frederick Forsight. Quest’anno Connelly è stato ospite dell’XI edizione del Festival Letterature di Massenzio e il Ministro della cultura francese lo ha insignito del titolo di “Chevalier des Arts et des Lettres”. Intanto in America, la ABC sta lavorando a una serie TV su Mickey Haller.
Il suo primo romanzo, La memoria del topo (The Black Echo), è stato pubblicato negli Stati Uniti nel 1992 e ha vinto il Premio Edgar come miglior romanzo d’esordio, giudicato dal consiglio dei “Mistery Writers of America”. Connelly ha poi scritto molti altri romanzi con Bosch come protagonista, tra cui l’ultimo, uscito in Italia nel 2012, Il respiro del drago.
Nel 2011 il regista Brad Furman ha portato sul grande schermo Avvocato di difesa (The Lyncoln Lawyer) in cui Mickey Haller ha il volto di Matthew McConaughay.
Nel 2007 Connelly è stato ospite al festival di Mantova, protagonista dell’incontro che ha riunito alcuni tra i più grandi nomi del thriller: Dennis Lehane, George Pelecanos e Robert Crais.
Oltre all’Edgar Allan Poe Award, Connelly ha ottenuto numerosi riconoscimenti letterari: Antony Award, Macavity Award, Nero Award, Barry Award, Maltese Falcon Award (in Giappone), Grand Prix (in Francia), il Premio Bancarella in Italia nel 2000 per Il Ragno e molti altri.
Nel 2003 e nel 2004 Connelly è stato presidente dell’associazione “Mystery Writers of America”.
Nel 2002, Cleant Eastwood ha diretto e interpretato Debito di sangue, film tratto dall’omonimo libro di Connelly.

La casa editrice Piemme pubblica ora “La svolta” e questa è la trama:
Si può processare un uomo due volte per lo stesso crimine? Haller, avvocato della difesa da vent’anni, riceve dal procuratore della contea di Los Angeles l’insolita richiesta di guidare l’accusa in un caso di omicidio. Jason Jessap, dopo ventiquattro anni trascorsi in carcere per il brutale assassinio di una ragazzina, sta per essere scagionato grazie a un recente esame del DNA. Un caso che scuote l’opinione pubblica, abilmente manovrata da Clyve Royce, difensore di Jessap, che cerca di far passare il suo cliente per una vittima del sistema. Convinto invece della sua colpevolezza, Haller accetta l’incarico, ma vuole accanto a sé il detective Bosch, per scovare le prove che consegnino definitivamente alla giustizia il criminale. Insieme, i due tenteranno di far luce su un caso dai complessi risvolti politici e personali. Perché entrambi, al momento, hanno una sola certezza: il killer ucciderà ancora.

Se vuoi... commenta