Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Contorni di Noir | August 21, 2017

Torna su

Alto

0 Commenti

Frédérick Dard Per stavolta, don Antonio

| On 06, Lug 2013

La casa editrice E/O ha intrapreso un’iniziativa davvero interessante, vale a dire ripubblicare, a distanza di oltre quarant’anni dalla prima edizione nei gialli Mondadori, la serie di Sanantonio di Frédérick Dard.
L’ordine cronologico delle edizioni originali francesi non è esattamente quello adottato da Mondadori e E/O ha preferito seguire quello di oltralpe.
La traduzione è di Bruno Just Lazzari – tranne alcuni romanzi di Sanantonio editi da Mondadori – il quale ha saputo mantenere lo stile unico e originale di Sanantonio. Il risultato è un testo armonico e molto divertente. Un esempio: I nostri rapporti si sono sempre limitati al lavoro. Abbiamo l’uno per l’altro la stessa simpatia che ha un cubetto di ghiaccio per un braciere. Ma, a un capo, queste cose non si possono dire.
La casa editrice rende omaggio, sul suo sito, al grande lavoro di editori e traduttori italiani del passato, capaci di pubblicare con rigore ed estro opere anche molto popolari come lo è stata la serie di Sanantonio che ha venduto milioni di copie.
Il primo romanzo della serie delle inchieste del commissario Sanantonio è Per stavolta, don Antonio e questa è la sinossi:
Le ragazze hanno la pelle tenera, quest’anno! È con questa frase clamorosamente vera e freddamente lapidaria, sbattuta in faccia al maggiore Parkings dell’Intelligence Service, che chiudo queste mie gesta nei Mari del Nord che valgon bene un intero romanzo. Ma chi l’avrebbe detto all’inizio della mia missione in Belgio che avrei trovato sulla mia strada tre beauty così? Ebbene, amici miei, a voi che ci provate gusto a leggerle le avventure, invece di viverle, una simile domanda non capita neanche di porvela… dopo. Ma non prendetevela con voi stessi. Secondo me, un altro Sanantonio su questo cimicioso polluto e zaffardoso mondo sarebbe di troppo. E anche questa disumana, bestiale, efferata guerra che sono costretto a respirare è di troppo. Ma il respiro, per molti, sarà breve… anche per due delle tre ragazze che quest’anno hanno la pelle tenera.
Io ho già cominciato a leggerlo e ci ritroveremo sul blog per la recensione!

Se vuoi... commenta