Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Contorni di Noir | November 24, 2017

Torna su

Alto

4 Commenti

Lisa Gardner – A chi vuoi bene

| On 09, Lug 2013

A-chi-vuoi-bene

Lisa Gardner ha avuto un’infanzia normale, una casa normale, una famiglia normale. Quando le chiedono perché mai una donna dolce e bella come lei scrive romanzi così neri, risponde che forse è colpa di tutta questa normalità. Lisa vive nel New Hampshire con due cani, un gatto, un marito e una figlia: i suoi thriller da brivido hanno scalato le classifiche dei best-seller USA e le hanno fatto vincere premi prestigiosi in mezzo mondo.
A chi vuoi bene è il quinto thriller che vede come protagonista il detective D.D. Warren. Marcos y Marcos ha già pubblicato La vicina.
Questa la biografia della scrittrice su Marcos y Marcos, la casa editrice che pubblica “A chi vuoi bene”, un thriller psicologico la cui trama fa già venire i brividi..:
Che mamma speciale, Tessa Leoni. Si è rifatta una vita partendo
dal fango, un gradino dopo l’altro, per amore della sua bambina, concepita chissà con chi.
Che poliziotta, Tessa Leoni, che donna: i turni di notte a pattugliare da sola le strade nere, poche ore di sonno e di corsa all’asilo a prendere Sophie.
Poi arriva Brian, l’uomo dei sogni, un amante appassionato per lei,
un padre per Sophie…
Ma adesso che è domenica mattina e tira il vento freddo di marzo, Brian è steso sul pavimento della cucina con tre pallottole in corpo, la piccola Sophie è sparita e Tessa è ancora lì con la pistola in mano. Una sergente bella e inflessibile, D.D. Warren, la incalza di domande, è certa che Tessa sia un mostro. Perché ha sparato al marito, e dov’è finita la piccola Sophie? Come può una madre e poliziotta modello non sapere più nulla di sua figlia?
Adesso, proprio adesso, D.D. Warren non lo vorrebbe, un caso così. Un mese di ritardo, si accarezza la pancia; come può una madre far del male alla sua piccolina di sei anni?
Scava nel passato di Tessa, in fretta, più in fretta, l’allarme per la scomparsa di Sophie diffuso in tutto lo stato. E Tessa, intanto, contusa e ferita, mente, si difende, lotta e sa una sola cosa: vuole bene a sua figlia. Più di tutto.
Benedetto da settimane di classifica nei quotidiani USA, A chi vuoi bene è uno dei thriller psicologici più tesi e sorprendenti degli ultimi anni.
Anche questa scrittrice da tenere sotto’occhio!

Commenti

  1. Appena acquistato, dopo aver letto l’anno scorso La vicina. Mi aspetto grandi cose…

  2. Quindi consigli anche il precedente, Olivo? E’ un’autrice che non conoscevo e mi ispira parecchio..

  3. Sì, assolutamente. Ho appena terminato la lettura di “A chi vuoi bene” e ti posso dire che è un ottimo romanzo. Come ne “La vicina” i punti di vista del detective (la sergente D.D. Warren) e dell’indiziato numero 1 sono alternati (con la terza persona per il detective e la prima per l’indiziato o la vittima, cosa che ti fa calare subito nei panni di quest’ultimo). La Gardner ha una notevole capacità di approfondimento psicologico e, nello stesso tempo, sa tenere un ritmo molto alto. De “La vicina” avevo scritto qui: http://chemako-comics.blogspot.it/2012/10/la-mia-estate-in-noir-iii.html

  4. Come ho scritto sul tuo blog, dopo aver letto la tua recensione non posso far altro che allungare la mia già chilometrica wish list 🙂

Se vuoi... commenta