Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Contorni di Noir | November 19, 2017

Torna su

Alto

1 Commento

Adriano Barone e Fabrizio Dori – Uno in diviso

| On 06, Dic 2013

uno_in_diviso_cover_HRAdriano Barone è scrittore e sceneggiatore, ha firmato numerose sto­rie brevi a fumetti per l’Italia e gli USA e dal 2009 i graphic novel L’era dei Titani (Edizioni Bd), Tipolo­gie di un amore fantasma (Edizioni Voilier), Bugs- Gli insetti dentro di me (001 Edizioni). Ha sceneg­giato anche ilcortometraggio Riflessi, selezionato al David di Donatello e proiettato a festival in Fran­cia, Brasile e Polonia.

Fabrizio Dori ha lavorato nell’ambito dell’arte contemporanea dopo aver frequentato l’Accademia di Belle Arti di Brera, ha esposto a Milano, Verona, Modena, Udine e Ravenna esposto in gallerie come Luciano Inga-Pin, lo studio dell’arte Cannaviello, Ninapì, ArteRicambi, Galleria SanSalvatore, e la quadriennale di Milan.

Alcìde Pierantozzi è uno scrittore italiano contemporaneo tra i più interessanti, conseguita la maturità classica, studia filosofia teoretica presso l’università Cattolica di Milano. Il suo primo romanzo, Uno in diviso, pubblicato nel 2006 è dedicato alla memoria di Pier Paolo Pasolini. Il suo secondo romanzo, L’uomo e il suo amore, è uscito per Rizzoli nel 2008. All’interno de L’uomo e il suo amore si trova un romanzo nel romanzo, La religione dei padri, che affronta la questione del divenire attraverso la descrizione di un drammatico rapporto tra padre e figlio. Nel 2012 ha pubblicato Ivan il Terribile, nuovo romanzo edito anch’esso da Rizzoli. Collabora von riviste come Rolling Stone e Max, suoi articoli sono usciti per Il Messaggero Il Resto del Carlino, Il Riformista e altri.

Esordio di Alcide Pierantozzi, scrittore e studente di Filosofia classe 1985, “Uno in diviso” è stato un caso letterario. È un romanzo lirico e crudo, decisamente vicino alla lezione, stilistica e concettuale, della magistrale Agota Kristof della Trilogia della città di K, stesso massimalismo, stessa dedizione al dubbio sulla natura della realtà.

La casa editrice Tunuè, per la Collana Prosepreo’s Books pubblica questa graphic novel noir  tratta dall’omonimo romanzo dell’autore e Sabato 7 dicembre alle ore 18:00 presso la sala Corallo della fiera di Roma Più libri più liberi si terrà la presentazione. I due autori interverranno insieme ad Alcìde Pierantozzi alla presentazione, per l’occasione introdotta e coordinata dalla scrittrice Alda Teodorani.

Questa la sinossi:
Taiwo e Kehinde sono gemelli siame­si, il loro corpo dotato di due busti e di un solo paio di gambe ha la forma di una ypsilon, ma, lavorando come inser­vienti dietro il banco di un locale di incontri sessuali, la loro natura è conosciuta da po­chi. La ypsilon in carne e ossa che Taiwo e Kehinde rappresentano è solo la prima, in­quietante immagine in una successione di pagine cupe e allo stesso tempo splendenti.

Progressivamente si fa strada l’assurdo percorso che li guiderà verso un incubo di cattiveria e disperazione, protagonisti e vittime di una follia di violenza che porta dritta verso la dannazione.

Commenti

Se vuoi... commenta