Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Contorni di Noir | August 20, 2017

Torna su

Alto

0 Commenti

Tom Hillenbrand – Frutto del diavolo

| On 13, Dic 2013

83_miniTom Hillenbrand, in realtà Thomas Hillenbrand (nato nel 1972 ad Amburgo), è un giornalista e scrittore tedesco. Ha studiato politica ed economia. Hillenbrand ha scritto per Reuters, Wall Street Journal Europe e Spiegel Online. Nel 2011 è stato pubblicato il primo romanzo Teufelsfrucht: Ein kulinarischer Krimi (Frutto del Diavolo: Un thriller culinario). Il libro è stato un bestseller per mesi ed è stato premiato in Lussemburgo come miglior debutto al Friedrich Glauser Prize. Rotes Gold: Ein kulinarischer Krimi è la seconda parte della serie ed è stata pubblicata nel 2012 (di prossima pubblicazione in Italia).

Per Atmosphere libri – Collana Biblioteca del giallo, dall’11 dicembre 2013 in libreria, questa la sinossi:

Xavier Kieffer, cuoco di grande talento, ha lasciato l’arte dell’Haute cousine per dedicarsi al suo ristorantino fuori mano nella città bassa di Lussemburgo, dove serve piatti regionali autentici e sobri. Desta meraviglia negli impiegati, non meno che nello chef, che un giorno un critico gastronomico della più famosa guida per gourmet si trovi seduto a un loro tavolo. In breve la meraviglia cede il passo allo sgomento: poco dopo l’antipasto, il critico cade a terra senza vita; di peggio non poteva capitare. Il ristorante di Kieffer viene chiuso seduta stante. I funzionari addetti alle indagini sono tutt’altro che amichevoli e, almeno così pare a Xavier, non brillano d’intelligenza. Per questo motivo Xavier Kieffer decide di di condurre le ricerche per proprio conto: vuole riaprire al più presto il ristorante, mantenendo intatta la sua reputazione. Prende contatto con la direttrice della guida per gourmet, dove lavorava il critico assassinato, restandone subito affascinato e trovando in lei un’alleata. Viene a sapere che il critico era approdato da lui su segnalazione del suo ex maestro, un celebre cuoco pluripremiato poi divenuto suo grande amico e ora scomparso nel nulla. Per fortuna Xavier conosce una residenza segreta del suo amico: non lo rintraccia nemmeno lì, ma in cambio trova una strana specie di frutto, su cui evidentemente il suo maestro stava conducendo esperimenti a ritmo febbrile; d’istinto Xavier ne porta via i resti. Composto di sostanze finora pressoché sconosciute, come Xavier riesce ad appurare facendolo analizzare in segreto, oltre che di elementi già noti e richiestissimi nell’industria alimentare, questo bizzarro frutto è di una squisitezza ineguagliabile. Nel frattempo una singolare sequenza di incendi colpisce ristoranti di eccellenza, mentre più di un cuoco di fama scompare nel nulla. Xavier non ne sembra stupito, ma il pericolo che incombe sulla sua vita gli si rivela troppo tardi…

Se vuoi... commenta