Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Contorni di Noir | October 21, 2017

Torna su

Alto

0 Commenti

Daniel Silva – L’angelo caduto

| On 09, Gen 2014


l_angelo_caduto_2_2__1
Daniel Silva è nato in Michigan nel 1960. Nel 1984 ha iniziato la carriera giornalistica lavorando per United Press International, per poi diventare produttore televisivo della CNN. Tutte le sue opere, tra cui Le regole di Mosca (Giano 2013), Il disertore (Giano 2011), Ritratto di una spia(2013), sono entrate nelle classifiche dei libri più venduti. Vive con la moglie e i due figli a Washington.

Daniel Silva è ormai un beniamino del blog e chi ha avuto modo di apprezzare Gabriel Allon, agente segreto dei servizi segreti israeliani, sa quanto sia un personaggio fuori dalle righe e decisamente incontrollabile. Ama restaurare opere d’arte, sempre che non venga disturbato da qualche omicidio nel quale si trova, suo malgrado, coinvolto. Al primo posto della classifica del New York Times, Boston Globe e Los Angeles Times, è l’ora di leggere una nuova avventura per lui, in uscita quest’anno per la casa editrice di sempre – Giano, collana I libri della Civetta – e questa la sinossi:

L’incontenibile asso dei servizi segreti israeliani, Gabriel Allon, è scampato per un pelo all’ultima missione e ora si gode il meritato riposo a Roma. Legge, studia le opere d’arte e passeggia, osservando i restauri di alcune opere di Caravaggio. Ma la calma non è destinata a durare. Nella basilica di San Pietro, infatti, proprio sotto la cupola di Michelangelo, viene rinvenuto il corpo senza vita di una donna.
La polizia non sembra avere dubbi e sta già chiudendo il caso, classificandolo come «suicidio», ma Gabriel non può fare a meno di pensare a quella giovane donna: chi era? E come ha fatto a togliersi la vita in un luogo di culto sempre così affollato? Qualcosa non torna e la spia israeliana, contrariamente all’invito di monsignor Luigi Donati, il potente ed enigmatico segretario privato di Papa Paolo VII, non ha nessuna voglia di tenersi alla larga dalle indagini.Dopo aver esaminato la scena del crimine, Gabriel capisce che la donna è stata uccisa per aver scoperto un piano criminale che prevedeva il furto di antichi tesori dal valore inestimabile. Ma c’è dell’altro. Dietro ai quadri e alle reliquie scomparse, si cela un’organizzazione segreta che tiene in scacco il mondo intero e che, se qualcuno non la fermerà in tempo, porterà il mondo sull’orlo di un conflitto dalle conseguenze apocalittiche. Tra restauratori d’arte, assassini, spie travestite da vescovi, intrighi e rituali misteriosi, Daniel Silva – l’acclamatissimo autore del bestseller Ritratto di una spia – ci regala un thriller mozzafiato, magnificamente scritto e carico di colpi di scena. E, infondendo «nuova vita al thriller internazionale» (Newsday), dimostra ancora una volta di essere uno degli scrittori di genere più talentuosi e originali della sua generazione.

Buona lettura!

Se vuoi... commenta