Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Contorni di Noir | October 19, 2017

Torna su

Alto

0 Commenti

Romano De Marco – Io la troverò

| On 25, Feb 2014

Editore Feltrinelli Collana FoxCrime
Anno 2014
336 pagine – brossura con alette

4158207

Appena pubblicato da Feltrinelli Fox Crime, l’ultimo romanzo di Romano De Marco chiamato Io la troverò – La serie Nero a Milano. Il titolo originale doveva essere “Vivere e morire a Milano”, in omaggio al film americano del 1985 “Vivere e morire a Los Angeles” diretto da William Friedkin e tratto dall’omonimo romanzo scritto dall’agente segreto Gerald Petievich. Poi è stato cambiato in “Io la troverò”, con il beneplacito della casa editrice.
In effetti è un titolo azzeccato per un romanzo – assimilabile a un film “poliziottesco” degli anni 70 – che verte sulla sparizione di una ragazza: la figlia di Marco Tanzi, ex poliziotto, ormai reietto della società e costretto a dormire per le strade di Milano, una città inospitale e degradata, al di là della facciata di città della moda e della Milano da bere.
Ridotto a condividere i suoi spazi tra sporcizia ed escrementi, ha lasciato alle spalle carriera, amicizie e famiglia. La vita di strada dura da parecchio tempo, finché non gli viene comunicata la notizia che la figlia è scomparsa.
Il romanzo di Romano De Marco spazia fra gli argomenti più disparati: dal tradimento nel senso più ampio della parola, ai legami familiari, ai rapporti tra figli e genitori, all’amicizia. Si parte proprio da questa analisi per costruire una trama forte, costituita da personaggi contrastanti, amici e nemici: Luca Betti e Marco Tanzi. Una volta erano colleghi affiatati, amici fraterni. Poi la caduta negli abissi dell’illegalità per Tanzi, macchiandosi irrimediabilmente onorabilità e distintivo, costretto a scontare sette anni di carcere e cercando di trascinare con sé Betti.
Ma l’amore verso i propri figli li porta a ritrovarsi: la sparizione di Giulia, implicata nel vortice della droga e della prostituzione, costringe Luca Betti a riflettere sulla propria famiglia – anche lui ha una figlia – e a quali sentimenti proverebbe a trovarsi nella stessa situazione di quel padre, ad una notizia così sconvolgente.
Ed è così che Luca e Marco si ritrovano faccia a faccia, nonostante tutto. Due uomini alla disperata ricerca di amore e giustizia, collanti indispensabili per unire le forze e mettersi nuovamente in carreggiata.
La Milano raccontata da Romano De Marco è ricca di dettagli – come se l’autore stesso avesse origini milanesi – e il ritratto che si defila è estremo, senza edulcorazioni. Una città frenetica, bruciante, fra le prime in Italia ad avere il maggiore utilizzo di cocaina, con un numero elevato di clochard che osservano impotenti all’involuzione dei loro abitanti, distaccati e insensibili al degrado che li circonda.
Lo scrittore ci porta per mano, inoltre, nel sottobosco del porno clandestino e alla tratta delle bianche, un argomento che lui stesso definisce sconvolgente. Per la stesura del libro, si è documentato cercando di rimanerne distaccato e senza soffermarsi troppo su un problema così radicato e peraltro sottovalutato.
L’Io narrante dei personaggi è una scelta coraggiosa dello scrittore, il quale dà voce in egual misura a Luca Betti e Marco Tanzi e, in alcuni casi, in terza persona. Questo non distoglie dalla lettura, poiché ad ogni cambio di voce, il titolo del capitolo ce lo evidenzia. Così come alcuni salti temporali utili a capire le ragioni delle vicissitudini dell’ex poliziotto, evidenziano come la struttura del romanzo sia ben costruita.
Un salto di qualità per lo scrittore, che con questo romanzo può considerarsi a pieno titolo uno degli autori di riferimento per il giallo italiano.


L’autore:
Romano De Marco ha esordito con il romanzo Ferro & Fuoco nel 2009, pubblicato nel Giallo Mondadori (successivamente ripubblicato per le librerie nel 2012 da Pendragon edizioni).
Ha vinto nel 2012 con Milano a mano armata (Foschi Editore 2011) a Lomellina in giallo, seguito dal romanzo A casa del diavolo nella collana Time Crime di Fanucci.
Uno scrittore prolifico presente su parecchie antologie e articoli delle collane del Giallo Mondadori, Romano De Marco cura una rubrica sulla rivista Writer’s Magazine Italia con Delos edizioni e pubblica racconti in ebook per la serie Sex Force diretta da Stefano Di Marino.

Se vuoi... commenta