Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Contorni di Noir | September 23, 2017

Torna su

Alto

Andrea Mariani – Rollercoaster

| On 24, Giu 2014

Editore Meme Publisher
Genere noir
Anno 2013
ebook

thumb02“Sporchi, brutti e cattivi”. Al titolo dell’indimenticabile film di Ettore Scola aggiungerei l’aggettivo “simpatici” per definire i personaggi di questo interessante romanzo di Andrea Mariani. Ciò nonostante sarei molto restio a frequentarli men che meno a essere a loro amico. Si salva solo l’ingenuo Nico, lo sfigato Lorenz -due studenti universitari-, Nicole un transessuale con il lato “B” mozzafiato (il brigadiere Locascio usa un altro termine) e il maresciallo Tresca.

Per il resto abbiamo: un infido e abietto stupratore della peggior specie che narcotizza le donne per averle alla sua mercé; uno sbirro cocainomane, razzista, omofobo e violento; un killer (professionista?!); un onorevole che compra testimonianze false; un avvocato di grido che si traveste da giovane fanciulla; un paraplegico in cerca di vendetta che, ispirandosi alla “Finestra sul cortile”, spia il suo nemico con il binocolo; un malavitoso e i suoi due stupidi scagnozzi; uno zingaro (per i fautori del “politically correct” mi adeguo al linguaggio del romanzo) vendicativo; un coatto che più coatto di così si muore e infine la punkettona Valerie che darà fuoco alla miccia di questa surreale girandola.

Eppure Andrea Mariani è riuscito, con molta abilità, a non renderli personaggi da “operetta” né tanto meno a farli odiare dal lettore o suscitare in lui disprezzo.

In un carosello sempre più vorticoso che dura lo spazio di un intero giorno, le avventure, o meglio le vicissitudini di tutti i personaggi si intrecciano e si accavallano senza soluzione di continuità rendendo adrenalinica la lettura che richiede molta concentrazione per non perdere il filo tra i rocamboleschi colpi di scena che si susseguono, denaro che sparisce e riappare, che passa da una mano all’altra neanche ci fosse il mago Silvan a fare da regista.

Mariani non giudica i suoi personaggi né ci vuole impartire, tramite loro, una lezione di morale. Sarà il lettore a giudicare anche se, nonostante i suicidi, gli stupri e gli omicidi, il taglio dato da Andrea permette di astenersi e per una volta tanto, senza sensi di colpa, divertirsi sui drammi che affliggono la nostra società.

Concludo con un appello indirizzato all’autore: “Capisco che i tuoi personaggi sono quasi tutti giovani e moderni, ma ricordati che tra i tuoi lettori potrebbero esserci dei “matusa”. Non conosco uno, dico uno, dei gruppi e pezzi citati nel romanzo! La prossima volta pensa anche a quelli della mia generazione”.

Aurelio

L’autore:
Andrea Mariani è nato nel 1977, si è laureato in Giurisprudenza presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Musicista e scrittore, ha pubblicato i romanzi Ossarotte (Momentum Edizioni, 2011), Sex Tape (Lite Editions, 2012) e Miss Vendetta (Lite Editions, 2013). Suoi racconti sono apparsi sulla rivista letteraria “Torno Giovedì”.