Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Contorni di Noir | February 20, 2018

Torna su

Alto

Roberta De Falco – Il tempo non cancella

| On 13, Set 2014

De Falco - Il tempo non cancella_300X__exactRoberta de Falco è lo pseudonimo di Roberta Mazzoni, autrice e sceneggiatrice cinematografica. Ne Il tempo non cancella ritorna Ettore Benussi, commissario della mobile di Trieste, già protagonista di Nessuno è innocenteBei tempi per gente cattiva e Benussi e la silenziosa Ada (solo in ebook).

Definita da Maurizio De Giovanni Una voce che promette di diventare sempre più importante nel polifonico coro del romanzo nero italiano contemporaneo, esce il nuovo romanzo per Sperling & Kupfer nelle librerie dal 9 settembre 2014.

Questa la sinossi:
In polizia da molti anni, il commissario Benussi conosce il suo mestiere. Sa che può regalare grandi soddisfazioni e gigantesche rotture di scatole. Ma tutto sommato non si può lamentare, dal momento che, qua e là, gli lascia il tempo di dedicarsi alla sua vera passione, la scrittura. Ora che ha finalmente terminato il suo romanzo, non può credere al colpo di fortuna che gli è capitato. Rhoda Wallace, uno dei più importanti agenti letterari, è a Trieste in occasione di un evento prestigioso. L’università si prepara infatti a coronare con la laurea honoris causa la lunga carriera di Ivo Radek, famosissimo scrittore di origini istriane da lei rappresentato. Per Benussi è un’occasione perfetta per incontrarla di persona e convincerla a leggere il suo testo. Qualcosa però va storto e Radek viene ritrovato in fin di vita tra gli scaffali della biblioteca di facoltà. La ferita alla testa fa da subito pensare a un’aggressione, ma chi poteva desiderare la morte dell’anziano scrittore? In realtà, avviando le indagini, a Benussi e alla sua squadra basta poco per capire che intorno alla vittima si dipana una fitta rete di rancori. Tra grandi editori che si contendono furiosamente le sue opere, familiari delusi e rivali invidiosi sono in molti quelli su cui potrebbero cadere i sospetti. Ma è dove l’odio ha radici profonde che la colpa si annida più facilmente.
In una Trieste affascinante e malinconica, un giallo dalle tinte delicate che getta uno sguardo intelligente e critico sul mondo dei libri.

La scrittrice sarà a Pordenonelegge sabato 20 settembre 2014 alle ore 17:00
presso l’Auditorium Istituto Vendramini, all’evento denominato:

Trieste noir
Incontro con Roberta De Falco e Veit Heinichen.
Presenta Luca Crovi