Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Contorni di Noir | September 23, 2017

Torna su

Alto

Eva Clesis – Finché notte non ci separi

| On 01, Nov 2014

Clesis_cover_singEva Clesis, nata a Bari nel 1980. Ha pubblicato A cena con Lolita (Pendragon, 2005), Guardrail (Las Vegas, 2008), 101 motivi per cui le donne ragionano con il cervello e gli uomini con il pisello (Newton Compton, 2010), E intanto Vasco Rossi non sbaglia un disco(NewtonCompton, 2011). A marzo 2013 è uscito il suo quarto romanzo, il noir Parole sante con Perdisa Pop, che trovate recensito su Contorni di noir.

Mi fa piacere riparlare di questa scrittrice dallo stile unico. Ho definito Parole sante un libro di carattere, sentimento e ironia. Un mix di saggezza popolare, superstizione e religione al limite del bigottismo.
Sono sempre alla ricerca di autori che facciano parlare di sé a prescindere dalla fama che li precede, che facciano parlare i loro romanzi come è capitato con Eva Clesis.

A novembre sentiremo ancora parlare di lei e qui è il posto giusto per darne anticipazione, con un romanzo intitolato FInché notte non ci separi, edito da Lite Editions e questa la sinossi:

È venerdì notte. Dante, un giovane di trent’anni rimasto segnato dalla morte del padre, cerca vendetta. Elisa viene convinta da un’amica a partecipare a un incontro bizzarro che si rivelerà più cruento e perverso del previsto. Il dottor Ranieri viene svegliato nel cuore della notte da un’allarmante, fulminea telefonata della figlia Cristina sparita chissà dove nei meandri di una Bari mai così cupa.È venerdì notte, e l’esistenza di Dante, Elisa, Ranieri e Cristina cambierà per sempre. Ma cosa lega tra loro questi personaggi? Da dove scaturisce il male che li avvinghia e li trascina sempre più a fondo?Tra stazioni di polizia, pedinamenti e dialoghi serrati, i protagonisti di questo livido e avvincente romanzo, attraverseranno le stesse drammatiche ore che preludono l’alba, sempre sul crinale tra l’essere vittima o diventare giudice e carnefice.
Una storia d’amore borderline, un noir fuori da ogni schema, profondo e oscuro come la più buia delle notti.

Ci ritroveremo qui per la recensione!