Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Contorni di Noir | September 23, 2017

Torna su

Alto

Paola Rondini – Il salto della rana

| On 07, Nov 2014

foto-713x1024Paola Rondini è nata a Città di Castello, dopo gli studi liceali si laurea in Relazioni Internazionali all’Università di Firenze. Per Fanucci ha pubblicato nel 2007 il romanzo Miniature, tradotto in Germania e Spagna, mentre nel 2010 è uscito, sempre per i tipi di Fanucci, I fiori di Hong Kong. Un suo racconto breve Double -Face è stato pubblicato nella rivista Flair e recentemente in Spagna su Culturamas, mentre un secondo Per Elisa è presente nell’antologia Umbria Noir edita da Perrone Editore.

Per Fernandel Editore, nelle librerie dal 15 ottobre, con il romanzo “Il salto della rana” Paola Rondini ha intrapreso un nuovo percorso narrativo, che la distanzia dal genere thriller e l’avvicina al romanzo nella totale libertà espressiva e di sperimentazione, di ricerca, nella libertà di confini mentali e territoriali.
Questa la sinossi:
E’ mattina presto a Milano quando, in prossimità di un incrocio l’attenzione di Emma Taddei viene catturata da un’auto che parte a tutta velocità, sbanda e si dilegua. Da questa scena, che si svolge nel silenzio surreale e cinematografico di una città deserta, ha inizio il viaggio di Emma, un’avventura che porterà lei e i lettori in scenari geograficamente lontani e profondamente interiori, tra elementi reali e suggestioni, amore materno e abbandono, passato e futuro. A seguito della suggestione che questo evento le causa, Emma finisce per conoscere Ulivieri, un residente nei pressi dell’incrocio, il cui appartamento è stato messo a soqquadro proprio quella stessa mattina.La donna vive divisa tra la madre, Rita Taddei, e il lavoro presso l’agenzia pubblicitaria LBK. Rita è ricoverata in una clinica specializzata a gestire il raro disturbo mentale irreversibile che le è stato diagnosticato, il Joking desease. Quella mattina Emma la chiama al telefono e poi entra in ufficio dove, in seguito al lancio di un nuovo marchio di abbigliamento, le viene proposto di recarsi in Arizona a studiare il prodotto e trovare nome e slogan. Il gruppo dei creativi americani è rinchiuso in una struttura altamente tecnologica denominata il Cubo. Emma così parte alla volta dell’Arizona. E’ un viaggio intrigante dove la protagonista conosce Nikandros, il responsabile del progetto. Fra i due nasce una pericolosa attrazione erotica, ma il corpo della donna manifesta ripetuti stati di stanchezza e momenti di affaticamento simili ad allucinazioni. il Cubo non è ciò che dovrebbe essere. Emma tenta di carpirne i segreti. Personagi uniti da moderne alienazioni e da eroiche piccole battaglie quotidiane si troveranno ad agire insieme in un luogo ai confini con la morte, affinché Emma, dopo aver volato e nuotato, respirato in aria e in acqua come una rana, faccia quel salto e torni a casa. O forse è solo un riverbero dell’anima, forse nulla di tutto questo è realmente accaduto.

Segnaliamo che Paola Rondini è stata ospite del programma La Lettura (Tg5) il 10 ottobre e qui potrete vedere il video:


Non perdete la presentazione milanese del romanzo venerdì 7 novembre, alle ore 19, presso la libreria Popolare, in Via Tadino n. 18 a Milano. Introduzione del saggista Giuseppe Lupo.