Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Contorni di Noir | November 20, 2017

Torna su

Alto

Bookfight Show – BookCity 2014. Il resoconto

| On 06, Dic 2014

Sono stata invitata dalle case editrici Lite Editions e goWare al Bookfight Show – Non solo d’amore scrivono le donne, tenutosi presso la splendida cornice di Palazzo Reale il 16 novembre 2014, durante il BookCity Milano, giunto alla sua terza edizione.

Conduttori spumeggianti della serata, Rosario Pellecchia di Radio 105 e lo scrittore Fernando Coratelli. Il palco sembrava calzar loro a pennello, vivaci affabulatori e con un equilibrio di ruoli davvero perfetto.

SAM_0552

 

Sei scrittrici si sono affrontate sul palco per tre minuti in due manche, presentando alcuni brani dei loro romanzi:

Annarita Briganti con “Non chiedermi come sei nata” (Cairo Editore)
Lorenza Gentile
con “Teo” (Einaudi)
Eva Clesis con “Finché notte non ci separi” (Lite Editions)
Giada Trebeschi con “La dama rossa” (Mondadori)
Laura ZG Costantini
e Loredana Falcone con “Il Puzzle di Dio” (goWare)
Milena Prisco con “L’uomo dalla bocca grande” (Lite Editions)

Quattro giudici, di cui uno scelto tra il pubblico, hanno valutato non solo l’aspetto letterario ma anche il livello performativo:
Federico Baccomo Duchesne, scrittore
Valeria Merlini, giornalista
Marco Pagani, attore
Chiara Moscardelli, scrittrice

IMG_20141116_193051

IMG_20141116_194337

IMG_20141116_200151IMG_20141116_195313

IMG_20141116_202237

IMG_20141116_201301

E’ stata una serata frizzante, divertente, un tripudio di risate – con Chiara Moscardelli che ha mostrato il meglio di sé – ma anche professionalità nel giudizio e nella valutazione del lavoro delle sei scrittrici, le quali si sono rivelate vere e proprie attrici!
Abbigliamento colorato, parlantina spigliata, grande atmosfera.

Vincitrice della serata, Milena Prisco con il suo romanzo “L’uomo dalla bocca grande” di Lite Editions!
Ben vengano queste iniziative, che promuovono la condivisione per la lettura e favoriscono la conoscenza degli autori (delle autrici, in questo caso..) in prima persona.
Contenta di aver partecipato a questa bellissima serata.