Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Contorni di Noir | April 25, 2017

Torna su

Alto

Jacopo Pezzan e Giacomo Brunoro – FELICE MANIERO E LA MALA DEL BRENTA

| On 21, Mar 2015

felice_maniero_e_la_mala_del_brentaJacopo Pezzan, autore italiano emigrato negli States, ha collaborato con Giacomo Brunoro alla creazione di alcuni audiolibri che hanno raccontato i fatti di cronaca nera italiana più scottanti e conosciuti.

Giacomo Brunoro è Direttore Editoriale di LA CASE Books (editore digitale statunitense con sede a Los Angeles), Presidente dell’Associazione Culturale Sugarpulp e ideatore e organizzatore dello Sugarpulp Festival. Docente Forema e consulente di comunicazione.

Dopo una lunga esperienza lavorativa a Milano (Radio Deejay, Sky Tg24, Controcampo, Radio Kiss Kiss Network, RIN, Push Pull, Dieci,GOODmood, Maxim…) ora vive a Padova, dove è nato e cresciuto.

Per la prima volta la vera storia della Mala del Brenta raccontata in un audiolibro dall’editore californiano LA CASE Books, dal titolo “Felice Maniero e la Mala del Brenta – La vera storia di Faccia d’Angelo”,  firmato da Jacopo Pezzan e Giacomo Brunoro.

La voce narrante dell’audiolibro è quella di Nino Carollo. Il sound design, la produzione e la masterizzazione dell’audiolibro invece sono stati realizzati negli studi di Los Angeles di LA CASE Books, editore californiano attivo dal 2010 nel mondo dell’editoria digitale.

L’audiolibro è disponibile in formato mp3 al costo di 1,99 euro ed è stato lanciato in contemporanea in tutto il mondo in esclusiva su iTunes Store di Apple.

Erano “i ragazzi di Versace spruzzati di Van Cleef”, come amava ripetere “Sauna”, uno dei membri della Mala.
Erano ragazzi di campagna che non volevano un lavoro e una vita normale. Volevano tutto e lo volevano subito. Al badile hanno preferito la pistola, al furgone la Ferrari.
Erano ragazzi di campagna e Felice Maniero era la loro guida. Faccia d’angelo li ha spinti oltre ogni limite e forse ancora più in là. Ha spalancato loro la porta su mondi e ricchezze che non avrebbero neppure potuto immaginare.
Li ha fatti salire su fino al paradiso e poi, un bel giorno, li ha abbandonati per farli precipitare direttamente all’inferno.
Con un biglietto di sola andata…

Commenti