Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Contorni di Noir | November 18, 2017

Torna su

Alto

Arne Dahl – Ira

| On 16, Apr 2015

3172088Arne Dahl è lo pseudonimo dello scrittore svedese Jan Lennart Arnald. Scrive romanzi gialli ed è diventato famoso dopo aver creato la serie che ha come protagonista Paul Jelm, tradotta in venticinque lingue e premiata con il Palle Rosenkrantz Prisen e più volte con il Deutscher Krimipreis. In Italia è pubblicata da Marsilio ed è ambientata a Stoccolma. Arnald è anche critico letterario e collabora con l’Accademia di Svezia.

Con Brama, storia importante sui diversi crimini nell’Europa di oggi, Arne Dahl ha spostato i suoi detective dalla Svezia all’Europa, dove una nuova forza di polizia segreta (dentro Europol) investigherà sulla possibilità di una polizia europea comune. Arriva ora il secondo episodio del maestro del crime intitolato Ira, nelle librerie per Marsilio Editori con la traduzione di Carmen Giorgetti Cima, e questa la sinossi:

Un rinomato chirurgo plastico coinvolto in un progetto segreto dell’Unione Europea viene trovato impiccato nella sua villa di Charleroi; a pochi giorni di distanza, in uno squallido locale di Stoccolma qualcuno spara a bruciapelo a un noto trafficante d’armi albanese; poco dopo, è il turno di un politico di spicco dell’Europa orientale, il cui corpo viene ritrovato bizzarramente mutilato all’isola di Capraia: un suicidio (pare), una rissa finita male (sembrerebbe), l’opera di un killer professionista (probabile), e in un breve arco di tempo tre pezzi grossi spariscono dalla scena del terrorismo internazionale. I membri del Gruppo Opcop guidati da Paul Hjelm non credono alle coincidenze. Primo corpo di polizia sovranazionale creato per contrastare una criminalità globalizzata che non conosce più frontiere, devono riannodare i mille fi li di un caso che li porta a indagare i segreti delle più dannate isole-prigione del pianeta e a percorrere le vie tortuose di una ricerca scientifica che si è lasciata sedurre dall’idea del superuomo, e dalla folle presunzione di poter arrivare al segreto stesso della vita.

 

Tag