Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Contorni di Noir | June 28, 2017

Torna su

Alto

Friedrich Ani – Süden. Il caso dell’oste scomparso

| On 29, Mag 2015

Editore: Emons:audiolibri
Anno 2015
Genere Giallo
320 pagine – brossura con alette
Titolo originale Süden (2011)
Traduzione di Emilia Benghi


sudenCredo che, da oggi in poi, si potrebbe rendere necessario aprire una nuova categoria nel nostro blog: quella relativa ai giallisti tedeschi. Beninteso, a parte il presente, non ho altri riscontri – personalmente – ma a sbirciare qua e là le opzioni per poter leggere dei bei libri sono decisamente elevate.  Questo romanzo è arrivato in una mattina uggiosa tramite posta e già mi è piaciuto per la scelta grafica: colori, impaginazione, qualità della carta, scelta tipografica dello stampato, insomma anche questi aspetti hanno il loro peso, e – in questo caso – tutto rispecchiava una sorta di linearità e rigore che si possono con facilità associare al mondo germanico. La mia esperienza tedesca inizia da qui, da questo particolarissimo romanzo giallo e dal suo insolito protagonista. Poteva mancare una premessa? Giammai! Emons editore ha pregevolmente scelto di portare questo nuovo autore – assolutamente ignoto in Italia, ma popolarissimo in Germania – decidendo di tradurre il sedicesimo libro di Süden, edito per la prima volta nel 2011. Gli schemi degli editori italiani continuano a sfuggirmi… Va beh, lasciamo perdere e dedichiamoci a questo bel libro.

Se provate a pensarci, i libri che di solito vi piacciono di più godono del privilegio di essere cercati in ogni momento utile. Sono una sorta di piccolo godimento, come quando apriamo la dispensa e sappiamo di trovarci dentro quella torta che amiamo tanto. Questo libro di Friedrich Ani non è diverso. Il suo stile è semplice, ma mai banale; e appropriato. I dialoghi sono tra i più realistici che mi sia mai capitato di leggere e, allo stesso tempo, sono i più tristi. Tabor Süden, il nostro protagonista, è un uomo che cerca altri esseri umani e la sua ricerca lo porta a contatto con un’ammontare incredibile di esistenze desolate, bambini negletti e sogni che mostrano solo le bugie che la vita ammannisce. Lo stesso Tabor è un uomo provato e solo: torna a Monaco perché ha ricevuto una proposta di lavoro quale detective privato di un’agenzia. Con sé porta i suoi fantasmi – letteralmente: la madre morta troppo presto in gioventù, il padre apparentemente scomparso e un ex-collega di polizia, nonché amico d’infanzia,  che si è suicidato e con il cui suicidio Süden continua a fare i conti.

La svolta, in tutto questo tristume, è la capacità di Ani di fare in modo che quest uomo, apparentemente un vinto verghiano, abbia in realtà molto più la stoffa di un eroe di quanto non appaia e sia anche in grado di mostrare un lato umoristico non indifferente, che strappa un sorriso storto. Non ci sono morti ammazzati, sangue, inseguimenti, corpi o scientifiche, ma la tensione sotterranea è potentissima e riesce ad irradiarsi a 360°. I movimenti di tutto il libro sono dettati dallo stesso protagonista: flemmatici, concitati, erratici per via dell’alcol. La qualità delle immagini è netta, pulita, come dopo un bel acquazzone. Süden si muove per le note strade di Monaco alla ricerca di un oste – Raimond Zacherl – sparito da oltre due anni. Con una metodologia tutta sua, e una innata capacità di calarsi nel mondo degli altri Tabor inizia questa ricerca che è – parallelamente – un modo per cercare alcune risposte dentro di sé.

Ho amato molto questo libro. e sono riconoscente a Emilia Benghi per la sua traduzione così ricca e precisa. Adesso non mi resta che sperare che Emons prosegua con l’opera di Ani e ci porti a conoscere tutto il resto del corpus di Süden. Ne vale davvero la pena.
P.S. Ho avuto occasione di incontrare Friedrich Ani al Salone di Torino e di avere un simpatico ricordo sulla seconda di copertina…

Michele Finelli


Lo scrittore:

Friedrich Ani nasce nel 1959 in Baviera, a Kochel, e vive a Monaco. Pluripremiato giallista tedesco, vincitore per cinque volte dell’autorevole Deutscher Krimipreis, è anche autore di numerosi romanzi, libri per ragazzi, poesie, radiodrammi e sceneggiature.

Tag