Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Contorni di Noir | November 18, 2017

Torna su

Alto

Stuart MacBride – Omicidi quasi perfetti

| On 09, Giu 2015

omicidi-quasi-perfetti_4271_x600Stuart MacBride è lo scrittore scozzese numero 1 nel Regno Unito ed è tradotto in tutto il mondo. La Newton Compton ha pubblicato i thriller Il collezionista di bambini (Premio Barry come miglior romanzo d’esordio), Il cacciatore di ossa, La porta dell’inferno, La casa delle anime morte, Il collezionista di occhi, Sangue nero, La stanza delle torture e Vicino al cadavere, con protagonista Logan McRae. Nel 2013 è uscito Cartoline dall’inferno, con protagonista il detective Ash Henderson, di cui Omicidi quasi perfetti è un ideale seguito. Ha ricevuto il prestigioso premio CWA Dagger in the Library e l’ITV Crime Thriller come rivelazione dell’anno. Il suo sito è www.stuartmacbride.com.

Per Newton&Compton, il nuovo romanzo nelle librerie con questa sinossi:

Otto anni fa un serial killer che si fa chiamare “Inside Man” ha assassinato quattro donne e ne ha ridotte altre tre in fin di vita, lasciandole a un passo dalla morte, con il ventre squarciato e all’interno una bambola di plastica. Poi, come se non fosse mai esistito, è scomparso nel nulla.
Ash Henderson era all’epoca l’investigatore incaricato delle indagini, ma nel frattempo molte cose sono cambiate: la sua famiglia è stata distrutta, la sua carriera compromessa e uno dei criminali più pericolosi di tutta Oldcastle ha fatto in modo che il detective passi il resto della propria vita in prigione. Ora, in una radura abbandonata, è stato ritrovato il cadavere di un’infermiera con una bambolina di plastica conficcata sotto pelle.
L’agente Alice McDonald, che deve investigare su questo anomalo omicidio, è sicura che Ash potrà aiutarla a risolvere il caso e ne chiede la scarcerazione.
Sembra così essere giunto per Henderson il momento tanto atteso per riscattarsi. E per attuare la sua vendetta…

L’assassino dei suoi incubi è tornato

«Stuart MacBride usa la penna alla stregua di un machete. Un concentrato di cattiveria narrativa.»
Il Sole 24 ore

«Un noir alla Tarantino con dosi di humour scozzese. E, nonostante il sangue scorra a fiotti, la scrittura è ammaliante»
La Stampa