Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Contorni di Noir | February 21, 2018

Torna su

Alto

Alessandro Defilippi – Viene la morte che non rispetta

| On 26, Set 2015

_viene-la-morte-che-non-rispetta-1440821579Alessandro Defilippi, psicoanalista torinese, ha pubblicato le raccolte di racconti Una lunga consuetudine, con Sellerio, e Cuori bui, usanze ignote, con Antigone Edizioni. Per Passigli sono usciti i romanzi Locus animae, Angeli e Le perdute tracce degli dei. Ha collaborato alla sceneggiatura di Prendimi l’anima di Roberto Faenza. Per Einaudi ha pubblicato Manca sempre una piccola cosa (2010).

Sempre per Einaudi, il nuovo caso per il colonnello Anglesio in uscita per settembre 2015:

Genova, autunno 1952. Silvio Arieti, liberale e antifascista, docente universitario in pensione, viene trovato morto nel suo appartamento. Il cadavere è legato e porta sulla schiena una scritta, incisa con il bisturi, in una lingua simile al greco moderno: «Erkete o’ Tanato», «Viene la morte». Dell’indagine si occupa il colonnello Anglesio insieme ai suoi due uomini di fiducia: il maresciallo Medardo Vercesi e il brigadiere Mattia Ferrari. Quello di Arieti è solo il primo di una serie di omicidi che hanno evidentemente a che fare con la guerra da poco conclusa. Per risolverli, tra piacevoli intervalli culinari e distrazioni dovute alla giovane fidanzata Letizia, Anglesio dovrà fare i conti con il proprio passato e con quello di persone che sono molto vicine a lui.