Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Contorni di Noir | April 29, 2017

Torna su

Alto

Max Allan Collins – Quarry

| On 10, Set 2016

QuarryQuarry2

Max Allan Collins è uno dei più noti e prolifici autori americani di gialli e thriller, ha scritto racconti, romanzi, novelization di film, fumetti e sceneggiature per il cinema e la televisione. Dal suo Road to perdition è stato tratto il celebre film Era mio padre (2002) di Sam Mendes, con Tom Hanks e Paul Newman. Ha sceneggiato numerosi episodi di CSI e Criminal Minds. Quarry è ora una serie tv prodotta da HBO e in onda su Cinemax che sta conquistando l’America.

Sbarca ora anche in Italia tramite la casa editrice Vallardi e disponibile da settembre 2016. Vi riportiamo qualche anticipazione, in attesa di leggere per voi i romanzi:

Quarry è il tipico ragazzo americano degli anni Settanta: sopravvissuto al Vietnam solo per tornare in patria e ritrovare il proprio mondo in frantumi. Completamente allo sbando, incontra il misterioso Broker che lo prende sotto la propria ala e gli insegna una professione, quella del sicario, permettendogli di inseguire la sua personale visione del sogno americano…
In questo primo capitolo dell’acclamata saga noir, Quarry è alle prese con un incarico apparentemente semplicissimo: eliminare un uomo che vive segregato in una tranquilla cittadina di provincia. Ma è tutto troppo facile per essere vero e quando le cose iniziano a mettersi per il verso sbagliato, Quarry deve venire a capo di un intricato groviglio di menzogne e ricatti per scoprire cosa sia andato storto e salvarsi la pelle.
Un thriller dalla trama mozzafiato, con un mix perfetto di tutti gli elementi della grande letteratura pulp: inganni e losche passioni, sensuali playmate, violente sparatorie e un protagonista con un talento innato, oltre che per freddare le proprie vittime, anche per lo humour nero.

«Quel che mi è sempre stato chiaro, fin dall’inizio, è che ci sono persone che desiderano la morte di altre persone; che ci puoi fare? Una volta che qualcuno decide che un altro dovrà morire, quella è la partita, il resto sono solo dettagli.
Tutti quelli che ho fatto fuori erano già destinati ad andarsene. Io facevo in modo che avvenisse in maniera rapida e indolore. Un po’ come lavorare in una macelleria, solo che il mio lavoro paga meglio, gli orari sono più flessibili e non c’è tutto quel casino.»

«Violento, esplosivo, straripante di eroticità… un classico della letteratura pulp.» USA Today

«La prosa arguta e dura di Collins riempirebbe di orgoglio Raymond Chandler.» Entertainment Weekly