Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Contorni di Noir | October 18, 2017

Torna su

Alto

Lesley Truffle – Hotel du Barry

| On 31, Ott 2016

indexLesley Truffle, australiana, ha viaggiato moltissimo e ha lavorato a Londra e in Giappone. Prima di dedicarsi a tempo pieno alla scrittura è stata insegnante, cameriera in alberghi, bar e night-club, fotografa e ha recitato come comparsa. Attualmente vive in una mansarda a Melbourne.

Per HarperCollins Italia e disponibile dal 3 novembre 2016 nelle librerie, arriva un mistery insolito e brillante sullo sfondo dei ruggenti Anni Trenta, un hotel dove gli amanti del buon gin,degli omicidi e della penna di Jonass Jonasson si sentiranno a casa.

Questa la sinossi:
Di solito i bambini abbandonati vengono lasciati sulla porta di ospedali ed orfanotrofi, oppure tra gli scaffali di tetri grandi magazzini o in sudice stazioni ferroviarie. La neonata conosciuta come “la bambina dell’Hotel du Barry”, invece, è avvolta in un paio di mutandoni da donna e appesa al filo del bucato nel cortile della lavanderia del lussuoso albergo londinese, miracolosamente scampato ai bombardamenti della prima guerra mondiale. Conquistati dal sorriso della piccina, i membri del personale decidono all’unanimità di tenerla con loro e con mezzi non del tutto ortodossi convincono il proprietario, Daniel, ad adottarla. Cat cresce così amata e coccolata sia dallo staff che dagli ospiti dell’hotel, ugualmente a proprio agio nella sontuosa suite del nono piano e nel labirinto di corridoi dello scantinato. Molti anni dopo, quando Daniel du Barry muore in circostanze a dir poco sospette, Cat decide di risolvere il mistero, e chiede aiuto ai membri della sua insolita famiglia – dal detective dell’albergo al gigolò irlandese, dalla compassionevole prima governante alla seducente cameriera – perché l’aiutino a inchiodare l’assassino dell’uomo che le ha fatto da padre.