Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Contorni di Noir | April 26, 2017

Torna su

Alto

Tersite Rossi – I signori della cenere

| On 18, Ott 2016

Editore Pendragon
Anno 2016
Genere Fantapolitico
400 pagine – brossura e ebook

Cover Tersite2 STAMPA:Layout 1Terzo romanzo del collettivo di scrittura a 4 mani “Tersite Rossi” nome d’arte, dietro il quale si nascondono Mattia Maistri e Marco Niro.
Una sfida mondiale che è cominciata ai primordi della storia tra il Grande Ordine, una fanatica setta monacale che attualmente ha sede nei Pirenei e la Grande Madre, con sua principale sede nell’isola di Creta, che predica il ripristino della gilania, un utopico programma sociale basato sulla pace e caratterizzato dall’uguaglianza fra sessi e dall’assenza di gerarchia e autorità centralizzata. La sfida tra un mondo solo competitivo guidato dalla crudele finanza dei globocrati, i Signori della cenere e il mondo cooperativo della gilania, un’organizzazione che aveva preceduto il patriarcato fra il 7mila e il 3mila 500 avanti Cristo.
Una serie di storie che partono da un millenario flash back che ci riporta ai primordi dell’umanità raccontate da Tersite Rossi, dai due scrittori che hanno preso il nome di Tersite, l’antieroe dell’Iliade, la caricatura d’uomo, gobbo e sciancato, che si confronta con le stellanti figure di Achille, di Agamennone e degli altri eroici greci, l’impersonificazione del poveraccio costretto a subire la guerra d’altri e che riesce a vedere ciò che gli altri non vogliono vedere, scegliendo poi il cognome Rossi, forse il più comune dei cognomi italiani. Tersite Rossi, anche in virtù del nome prescelto probabilmente per spiegare meglio ai lettori le proprie idee, con un’intelligente ricostruzione prova a farci capire con parole facili gli astrusi concetti collegati alla devastante crisi mondiale dei mutui subprime e i successivi terribili conflitti per il controllo economico dell’acqua.
Ma non ci fa mancare droga, sangue, sesso, denaro a palate e successo, tanto indescrivibile successo.
I signori della cenere è un libro complesso, che sovrappone diverse tematiche letterarie e che racconta le storie di Lorenzo, rampante banchiere di Wall Street italiano di origine, di Aldo, cinquantenne ragioniere milanese licenziato e di Petra, commessa in profumeria per bisogno e antropologa per studi, alla ricerca di se stessa e di un’amica scomparsa. Tre persone che più diverse tra loro non potrebbero essere. Tre protagonisti: un banchiere, un ragioniere e un’antropologa legati per puro caso da un sottile filo che li coinvolgerà in una gigantesca avventura. Un filo che srotolandosi li costringerà a fare i conti con usanze di antichi popoli, con monaci guerrieri, con uomini d’affari con la pelliccia sullo stomaco, vera razza criminale. Un filo che sarà fatale per Aldo, che costringerà Lorenzo a scalare il sistema dall’interno nell’intento di abbatterlo prendendo la scorciatoia d’obbligo di arrivare ai vertici della Banca mondiale e Petra a impersonificare la nuova Sacerdotessa della grande Dea Madre per rivelare il suo segreto ai popoli.
Un filo a cui si attaccano gli uomini e le donne in preda alla spaventosa e disastrosa crisi economica d’inizio millennio, agli albori di una nuova guerra che si rivelerà la più sanguinaria di tutti i tempi, e a interrogarsi sull’origine dei sentimenti umani più profondi: l’amore e l’odio. Siamo tutti degli insulsi burattini prigionieri dei fili tirati dal Dio del Cielo e dalla Dea della Terra? Fili che legano e coinvolgono ogni persona. Chi o cosa si nasconde davvero nella setta dei monaci guerrieri? Qual è il potente segreto della Grande Madre custodito dalla Sacerdotessa? Perché si è disposti a uccidere pur di eliminarne la memoria? E qual’ è il punto in comune tra l’aggressione dei seguaci del Cielo a quelli della Terra e il più grande crimine compiuto dopo la Seconda guerra mondiale? Poche e brutte risposte per troppe domande. In realtà basterebbe guardare dentro e dietro di noi e per capire quando, e come, tutto sia cominciato…
Un’ardita storia di fantapolitica che deve far riflettere.

Patrizia Debicke

Gli scrittori:
Tersite Rossi è un collettivo di scrittura. Esordisce nel 2010 con il romanzo “È già sera, tutto è finito” (Pendragon), appartenente al genere della Narrativa d’Inchiesta (finalista al Premio Alessandro Tassoni 2011 e al premio Penna d’Autore 2011). Nel 2012 esce il suo secondo romanzo con le “Edizioni E/O”, intitolato “Sinistri”, all’interno della collana “SabotAge” curata da Massimo Carlotto.
Nel 2016 esce il suo terzo romanzo, “I Signori della Cenere” (Pendragon), a chiudere la “trilogia dell’antieroe” avviata con i precedenti due.