Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Contorni di Noir | April 26, 2017

Torna su

Alto

Shari Lapena – La coppia della porta accanto

| On 14, Nov 2016

Editore Mondadori Collana Omnibus
Anno 2016
Genere Thriller
288 pagine – brossura e ebook
Traduzione di A. Raffo


9788804667735_0_0_300_80

Sponsorizzato dalle entusiastiche dichiarazioni di grandi scrittori del genere quali Lee Child e Harlan Coben, venduto in una settimana in 24 paesi del mondo e oggetto di accesa competizione tra gli editori italiani, proposto dall’editore inglese Transworld come una nuova frontiera del thriller psicologico, La coppia della porta accanto di Shari Lapena esce finalmente anche sul mercato italiano per i tipi della Mondadori.

Inizio da giallo classico ma che prende presto un ritmo da cardiopalma e che richiama a ogni genitore il peggior incubo mai immaginabile: un bambino, in questo caso Cora, una bambina di otto mesi, rapita dalla sua culla.

Eh già, perché quando la fidata baby sitter ha annullato la sua venuta all’ultimo momento Anna e Marco Conti, invitati alla cena di compleanno del marito dei loro vicini di casa, Cinthia e Derek Stillwell, dopo una discussione e molte incertezze decidono di lasciare a casa la figlioletta da sola, addormentata nella sua culla.

Accendono il baby monitor e l’andranno a controllare ogni mezz’ora. In fondo sono poco lontani, proprio alla porta accanto, a pochi metri, al di là del muro. Ma Anne che si accusa di non essere una buona madre, la gravidanza l’ha provata, è ancora in sovrappeso ed è in cura anche per una brutta depressione post partum, resiste eroicamente per le prime ore.

Però quando poi la sua vicina non fa altro che flirtare tutta la sera con suo marito, la storia diventa inquietante e la costringe a impuntarsi e insistere per tornare a casa, dalla bambina. Ma Cora è scomparsa…

Attacco calibrato e molto coinvolgente, con l’urgenza ben sottolineata dalla narrazione sempre in tempo presente. Anna e Marco in preda al panico chiamano la polizia. Il detective Rasbach, che prende subito in mano l’indagine, scopre che ci sono tracce di pneumatici in garage, che il rilevatore di movimento della loro porta sul retro è stato disattivato, ma anche che apparentemente nessun altro è stato in casa.

La storia s’ingarbuglia, i genitori si sentono sospettati. Una tutina della piccola è scomparsa, una telecamera non funziona, un’altra invece funziona troppo bene. Siamo davanti al confuso depistaggio di una mente malata o a quello di una mente diabolicamente troppo sana. Forse c’è di mezzo un innamoramento sbagliato, un gioco erotico che è andato oltre e un bravo detective è costretto a formulare mille brutte ipotesi che potrebbero trovare delle conferme, evidenziando un pauroso disegno. Insomma tutta un serie di dubbi e di sospetti che faranno scivolare una coppia felice in un’inarrestabile discesa verso l’inferno.

Una storia cattiva? A voi giudicare. Io da parte mia non sono riuscita a provare empatia nei confronti dei personaggi, spesso solo esibizionisti, egoisti, egocentrici e maneggioni. Quella povera piccina è proprio messa male. Madre, padre e i nonni mah? I vicino poi! Mi pare che solo il detective Rasbach presenti nei suoi confronti, alcuni tratti di comprensiva umanità, continuando a sperare che sia ancora viva. Vedo comunque poco rosa nel suo futuro.

Indubbiamente La coppia della porta accanto vira con prepotenza al noir mettendo in luce alcuni tra i più brutti lati della natura umana quali l’avidità, l’autoconservazione e la manipolazione senza scrupoli.

Dopo i primi spasmodici capitoli tuttavia, quando nel portare avanti la trama l’autrice comincia a dover dare delle logiche spiegazioni, la sua storia sembra accartocciarsi su se stessa, imboccando un ritmo ripetitivo, più scontato e teatraleggiante.

Non ci sono mai dei colpi di scena veri e propri, ma una serie di fatti e novità, che finiscono con ingannare confondere il lettore, e solo con il suo rocambolesco fuoco d’artificio finale Shari Lapena riescirà a riscattare il ritmo e ricuperare in parte l’indovinata suspence delle prime pagine.

Patrizia Debicke

La scrittrice:
Shari Lapena è canadese e vive a Toronto. Prima di dedicarsi alla scrittura è stata avvocato e insegnante. La coppia della porta accanto è il suo primo thriller.