Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Contorni di Noir | October 18, 2017

Torna su

Alto

Richard Price – La vita facile

| On 06, Dic 2016

51ckf6cnpml-_sy346_Richard Price è l’autore di I Wanderers (Giano 2009), Clockers (Neri Pozza 2015) e Freedomland, grandi romanzi sulla vita nei quartieri popolari di New York. Fa parte di quei pochi romanzieri contemporanei che lavorano per Hollywood e che ne emergono più o meno illesi.

Pubblicato da Giano nel 2008 e ora ripubblicato da Beat Edizioni, già disponibile in brossura e ebook dal 2 dicembre 2016:

Eric possiede quanto di peggio un trentacinquenne possa avere: un po’ di talento e qualche abilità. Prima di arrivare nel Lower East Side, il quartiere di New York dove le sinagoghe sono ormai accerchiate da rivendite di falafel, sex shop e negozi di patacche bollywoodiane, ha pubblicato un racconto su una rivista letteraria. Ma sono passati quasi dieci anni da allora, e il suo sogno di una vita facile è andato definitivamente a farsi benedire.
Ora campicchia dirigendo il «Berkmann», «un ristorante travestito da teatro travestito da nostalgia», e non sa come uscire da in un guaio davvero grosso.
Era con Ike, il barista, e un amico in giro per locali, quando Ike si è accasciato al suolo, stecchito da un colpo di pistola. Per Eric, a sparare sono stati due balordi, ma due testimoni dicono di avervisto proprio lui, il direttore del «Berkmann», aggirarsi sul luogo del delitto con un oggetto metallico in mano che aveva tutta l’aria di essere una pistola.

«Finalmente il romanzo sulla New York del XXI secolo che stavamo aspettando».
Gary Shteyngart

«Richard Price è il più grande scrittore di dialoghi che l’America abbia mai prodotto. Ironico, divertente e tragico, La vita facile è il suo capolavoro».
Dennis Lehane

«Con La vita facile Richard Price è diventato il nostro Balzac… Spero che i nostri nipoti un giorno lo leggeranno per capire cos’era davvero l’inizio del XXI secolo».
Russell Banks