Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Contorni di Noir | February 21, 2018

Torna su

Alto

Carla Buckley – Tutti i nostri segreti

| On 16, Mar 2017

Carla Buckley è nata a Washington, dove ha lavorato presso lo Smithsonian Institution, un ente per l’istruzione e la ricerca che gestisce venti musei in tutti gli Stati Uniti ed è considerato il più grande complesso museale del mondo. La passione per la letteratura, però, l’ha convinta a lasciare il lavoro per dedicarsi a tempo pieno alla narrativa. La luce dopo il tramonto è il suo primo romanzo tradotto in Italia.

Per Nord Editore il nuovo romanzo thriller disponibile dal 16 marzo 2017 con questa sinossi:
“La prima cosa da sapere è che tutti hanno dei segreti. La seconda è che, prima o poi, i segreti vengono alla luce…”

Non è possibile. Mentre corre in ospedale, Natalie Falcone ripensa incredula alla telefonata che le ha fatto lasciare a metà turno la cucina del suo ristorante: c’è stato un incendio nella stanza che la figlia Arden e sua cugina Rory dividono al college e, per salvarsi, le ragazze si sono buttate dalla finestra e adesso sono entrambe in coma. Ma non solo: uno studente è rimasto ucciso e i vigili del fuoco sono convinti che l’incendio non sia stato un incidente. Non è possibile, continua a ripetersi Natalie davanti al capezzale di Arden. Perché qualcuno voleva farle del male? O è stata lei ad appiccare il fuoco? Natalie deve sapere. Deve mettere da parte il dolore e scandagliare la vita della figlia, una vita piena di ombre e di segreti che lei nemmeno immaginava. A poco a poco, Natalie si rende conto che persino il rapporto con Rory era tutt’altro che idilliaco, anzi celava un lato oscuro che è forse la causa della tragedia. E allora una domanda inizia a tormentarla: chi è veramente Arden?

Dosando alla perfezione suspense, rivelazioni e colpi di scena, in Tutti i nostri segreti l’autrice esplora la complessità dei rapporti familiari e solleva un interrogativo che prima o poi ogni genitore si è posto: conosciamo davvero i nostri figli?