Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Contorni di Noir | February 19, 2018

Torna su

Alto

Carlo Lucarelli – Intrigo italiano

| On 18, Mar 2017

Editore Einaudi Stile Libero Big
Anno 2017
Genere Giallo / Spy-story
216 pagine – brossura e ebook

Vedi, De Luca, per fare lo sbirro ci vuole un cuore di cane, ma di razza diversa. Ci sono i questurini comuni che hanno un cuore di cane da guardia, e ci sono quelli da Mobile che ne hanno uno da caccia.
Tu sei un cane da tartufo, ragazzo mio. Ecco, per quelli come noi, invece, ci vuole un cuore di cane bastardo”.

Torna Carlo Lucarelli, giallista di gran classe, con una nuova avventura del commissario De Luca, già protagonista di una trilogia. Non è facile commentare un romanzo con personaggi e situazioni già noti in precedenti storie, ma la vicenda è così intrigante che vorrei provarci ugualmente.
Siamo nei giorni che precedono il Natale del 1953. Anni del dopoguerra, della ricostruzione, del boom economico, delle possibilità. Il commissario De Luca sotto il fascismo era il “miglior poliziotto d’Italia”. L’uomo, allontanato per cinque anni dal Servizio, viene richiamato sotto la falsa identità dell’ingegner Morandi per indagare su un caso: l’uccisione della bella moglie di un professore universitario, nello “scannatoio” del marito.

Particolare curioso: l’impronta insanguinata di un piede femminile di fronte al tavolino della macchina da scrivere. Per quale motivo l’assassino poteva avere costretto la donna, già ferita, a tale gesto? Questo si domanda De Luca, aiutato dal suo assistente: un giovane poliziotto, mandato dal Servizio, che deve fargli rispettivamente da autista, da aiutante e da spia. La sua prima scoperta: lo stesso marito , valente fisico, era morto pochi mesi prima in un incidente stradale dalle dinamiche misteriose. Non occorre molto a De Luca per scoprire che anche in quel caso si fosse trattato di un omicidio ben mascherato.

Questo è l’inizio di una vicenda lunga e complessa, che ci accompagnerà insieme a De Luca ed al suo assistente ad una serie di scoperte; ad incontrare personaggi ambigui; a capire che bisogna guardarsi da tutto e tutti, escluso un vecchio amico poliziotto alle soglie della pensione. La protagonista femminile è la bella mulatta Claudia, cantante di Jazz nelle balere di Bologna, che rapisce il cuore del nostro commissario e e gli regala momenti di dolcezza ed altri di dolore.

De Luca ha le caratteristiche che incontrano il gradimento del lettore. Come uomo è tormentato, inquieto. E’ come se un velo di tristezza rivestisse la sua vita, le sue azioni. Come poliziotto, ha il gusto della caccia, il fiuto per gli indizi e le prove; l’eccitazione della scoperta, del “passo avanti” nelle indagini. L’autore è un navigato scrittore di gialli; ha un ottimo stile di scrittura, che scorre piacevolmente. Bologna è la co-protagonista della storia, con descrizioni ed “inquadrature” suggestive. Nel complesso,”Intrigo italiano” è un noir italiano godibilissimo, anche per chi – come la sottoscritta – non ha letto le…puntate precedenti!

Rosy Volta


Lo scrittore:
Carlo Lucarelli è nato il 26 ottobre 1960 a Parma e vive a Mordano, vicino Bologna. E’ un affermato scrittore di letteratura noir. Tra i suoi romanzi ricordiamo Almost Blue, Lupo Mannaro, L’Ottava vibrazione, Falange Armata, Il Giorno del Lupo, Un giorno dopo l’altro, Guernica e L’isola dell’angelo caduto pubblicati dalla casa editrice Einaudi; la trilogia del commissario De Luca (Carta bianca , L’estate torbida e Via delle Oche) pubblicata da Sellerio; Indagine non autorizzata edito da Hobby & Work e Autosole edito da Rizzoli. Molti suoi racconti sono stati raccolti nell’antologia Il Lato Sinistro del Cuore edita da Einaudi.