Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Contorni di Noir | December 14, 2017

Torna su

Alto

Thriller Ambassador Karin Slaughter – Il video

| On 26, Mag 2017

La Scandinavia ci ammalia con la sua natura spettacolare, ci affascina la sua società civile – quasi utopica – dove uomini e donne di bell’aspetto vivono vite apparentemente idilliache…il luogo perfetto per un serial killer. Da un decennio a questa parte, qualcosina di più ormai, abbiamo assistito ad un sempre più crescente fenomeno legato al noir e al thriller in salsa vichinga. Chi più, chi meno, siamo stati almeno una volta attratti da un libro, o da un film tratto da un libro, dove personaggi nuovi – rispetto agli schemi a noi comuni – si muovono in ambienti che hanno un’aura di bellezza sotto cui vive una violenza inaudita e disturbante.

Nessuno ne è esente: uomini, donne o bambini, i loro destini letterari sono in balia di figuri agghiaccianti che lasciano il segno nella storia dei serial killer o degli omicidi efferati. Cosa ci attrae? Cosa ci respinge? C’era chi leggeva gialli nordici prima dell’arrivo di Stieg Larsson e della sua trilogia di Millenium. La sorte non l’ha certo aiutato, ma i suoi libri e il suo successo hanno rivoluzionato il sistema e sono ancora un punto di riferimento anche per quegli autori nordici che da lui vogliono discostarsi. I personaggi sono cambiati: deviati, folli, non allineati. Poliziotti demansionati, in odore di pensione, trattati come tappezzeria fuori moda, con modalità d’operazione assolutamente fuori dagli schemi. Così li avevamo visti sporadicamente. Eravamo abituati a poliziotti americani che facevano parlare prima la loro calibro 38, o investigatori francesi celebrali e distaccati. Questi sono arrivati come marziani, e ci sono piaciuti per questo.

Altro punto a favore: l’ambiente. I luoghi scandinavi hanno una visiva perfezione. Un equilibrio di blu, grigio e verde che sembra dipinto al momento. Aurore boreali, fiordi nebbiosi, boschi di argentee betulle. Rimaniamo estasiati dai luoghi, ma è proprio qui, in questa perfezione, che cresce la follia, che si nascondono i predatori.

Se avete letto almeno un libro di Karin Slaughter troverete molti punti in comune, sebbene si trovino a migliaia di chilometri di distanza. I personaggi, così profondamente discussi, così anomali; i luoghi che mostrano luce e celano dietro apparenze molti lati oscuri…

Tra poco avrete modo di fare un nuovo confronto: Karin Slaughter vi sta preparando una sorpresa… Per ora, godetevi il nostro video!

Video e articolo a cura di Michele Finelli (vietata la riproduzione)