Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Contorni di Noir | July 21, 2017

Torna su

Alto

Andreas Föhr – Eisenberg

| On 11, Lug 2017

Editore Fazi Collana Darkside
Anno 2017
Genere Thriller/Giallo
448 pagine – brossura e ebook
Traduzione di Stefano Jorio

La dottoressa Rachel Eisenberg è un avvocato penalista di Monaco di Baviera. Quarant’anni, donna bella, raffinata e di successo, con una figlia adolescente e un ex marito, Sascha, con il quale continua a condividere lo studio legale in quanto la sinergia professionale tra loro non è finita con la separazione.

Mentre facciamo conoscenza con Rachel, seguiamo anche un fatto avvenuto qualche mese prima, in pieno inverno: Leonora, una donna kosovara, arriva in Germania con la figlia; le due vengono però presto fermate da due uomini – all’apparenza poliziotti – che le rinchiudono in una stanza cercando di convincere Leonora (la cui presenza in Germania è assolutamente legale) di dir loro dove si trova suo marito, che è nascosto per sfuggire a una faida familiare.

In un bel mattino di maggio, la dottoressa Eisenberg trova ad aspettarla davanti a casa una senza tetto, che cerca di convincerla ad aiutare un suo amico, anche lui senza tetto, accusato di omicidio. L’avvocato ignora l’appello, un po’ disgustata dalla sporcizia della giovane – che però ritrova una volta arrivata in studio, ammessa nel suo ufficio privato da una segretaria con la testa tra le nuvole. Spossata, accetta di esaminare il caso solo per scoprire che l’accusato è un suo ex fidanzato, un docente universitario di fisica che, per motivi sconosciuti (almeno in questo momento), è finito a vivere per strada. Spinta dalla pietà, o forse dalla curiosità, e convinta della sua innocenza, Rachel accetta di difenderlo.

Nel flashback, Leonora riesce a sfuggire alle mani dei suoi rapitori, ma la sua scarsa esperienza sulle strade innevate delle montagne bavaresi le è fatale.

Questo romanzo ci racconta un caso complesso, abitato da personaggi pieni di sfaccettature interessanti, con la vita privata dei protagonisti che inevitabilmente si intreccia con il caso stesso, portando a conseguenze inattese.

Erano diversi anni che non mi trovavo tra le mani un bel romanzo con protagonista positivo un avvocato. Come nella tradizione di questo sottogenere, la dottoressa Eisenberg si ritrova invischiata fino al collo in un caso, finendo per sostituirsi alla polizia nelle indagini. Ma, a differenza dei tanti emuli di Perry Mason, in questo caso Rachel ha un motivo molto personale e fondato per volerci capire di più.

Eisenberg è un giallo solidissimo, senza alcun dettaglio fuori posto; è un mosaico preciso di fatti interessanti e credibili, di personaggi perfettamente scolpiti, di vite molto realistiche che si intersecano tra loro. Un romanzo scorrevolissimo, ben scritto e tradotto.

Marco A. Piva

Lo scrittore:
Nato a Kreuzthal nel 1958, ha lavorato per anni come avvocato prima di dedicarsi alla scrittura di romanzi noir e sceneggiature televisive. I suoi libri compaiono regolarmente in cima alla lista dei bestseller tedeschi. Con Der Prinzessinnenmörder, suo romanzo d’esordio, nel 2008 ha vinto il Friedrich-Glauser-Preis. Vive e lavora a Wasserburg, in Baviera.