Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Contorni di Noir | December 17, 2017

Torna su

Alto

Karin Slaughter – La figlia modello

| On 04, Ott 2017

Karin Slaughter, nata in Georgia e residente ad Atlanta, è regolarmente ai primi posti delle classifiche di tutto il mondo ed è considerata una delle regine delcrime internazionale. I suoi romanzi, che sono stati tradotti in trentasette lingue, hanno venduto più di 35 milioni di copie.

Torna ora la regina del thriller internazionale con una storia popolata di personaggi vividi, da cui emerge la grande complessità dell’animo umano. Un thriller psicologico cupo e incalzante, che lascia il lettore spiazzato di fronte alla verità.

Per HarperCollins Italia e in libreria dal 9 novembre 2017, questa la sinossi:

Sono passati ventotto anni da quando una brutale aggressione ha sconvolto l’adolescenza di Charlotte Quinn. A poco a poco i segreti legati a quella terribile notte nel bosco hanno distrutto la famiglia, e da allora lei e sua sorella si sono allontanate sempre di più. Samantha si è trasferita a New York ed è diventata un avvocato di successo; lei invece è rimasta a Pikeville, la tranquilla cittadina di provincia in cui è nata e cresciuta, e da brava figlia modello lavora nello studio legale del padre.

Poi un gesto di inspiegabile violenza sconvolge la monotonia di Pikeville e per Charlie è come precipitare in un incubo. E non solo perché il primo testimone ad arrivare sulla scena del crimine è lei. Ciò che è accaduto l’ha colpita profondamente, spingendola a convincere il padre a occuparsi del caso. Ma l’ha anche riportata indietro nel tempo, a quel passato da cui si illudeva di essere fuggita. 

Perché ciò che lei e sua sorella hanno nascosto per quasi trent’anni si rifiuta di rimanere sepolto.

L’oscurità del passato è essenziale in questo thriller. Con grande maestria e intensità, Karin Slaughter tiene i lettori incollati dalla prima all’ultima pagina.
Camilla Läckberg 

“La figlia modello” è il romanzo più ambizioso, emozionante e ben riuscito di Karin Slaughter. Per il momento, almeno…
James Patterson