Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

Contours of Noir | November 24, 2017

Torna su

Top

Shari Lapena – Un estraneo in casa mia

| On 09, Nov 2017

Omnibus Publisher Mondadori Necklace
Year 2017
Genere Thriller
261 pages – rilegato e ebook
Translation of M. Castagnone

 

Eccomi a scrivere dell’atteso romanzo “Un estraneo in casa mia “, nuovo lavoro dell’autrice Shari Lapena, dopo il grande successo del suo romanzo d’esordio “La coppia della porta accanto”. Prima però vorrei fare un piccolo preambolo. In genere so se un libro mi piacerà oppure no dopo i primissimi capitoli, a powder’ come quando guardo il pilot di una serie tv, deve decollare per invogliarmi a proseguire la visione delle puntate successive. Sometimes, non troppo spesso, l’impressione iniziale è smentita mentre proseguo nella lettura; è il caso di questo romanzo.

Tom Krupp torna a casa dopo una normalissima giornata di lavoro, torna nella sua casa perfetta in un bel quartiere a nord dello Stato di New York, dalla mogliettina perfetta Karen, alla sua vita perfetta di uomo moderatamente di successo, da poco sposato. Ma qualcosa non torna: Karen non è a casa ad aspettarlo, è uscita evidentemente di fretta, lasciando la borsa, il telefono e la porta aperta. Poco dopo alcuni agenti gli comunicano che la moglie si è schiantata con l’auto a velocità folle contro un palo, in un quartiere malfamato dove non avrebbe dovuto essere. Oltretutto, non ricorda nulla di quanto è successo. La situazione si aggrava quando si scopre che Karen, that night, si trovava sul luogo in cui è stato commesso un omicidio. Da quel momento la vita perfetta di Tom e Karen va in pezzi, il tarlo del dubbio si insinua nella loro relazione: quanto conosciamo veramente le persone con cui viviamo?

Questo thriller psicologico vede tre protagonisti principali: Tom il marito, Karen la moglie e Brigid l’ambigua vicina di casa. La storia viene raccontata dal punto di vista di questi personaggi, in un continuo alternarsi di pensieri e introspezioni, fino alla ricostruzione finale. Nessuno dei tre però risulta piacevole fino in fondo, o attira le simpatie del lettore. Tom appare fin troppo condiscendente, emotivamente immaturo, a powder’ bigotto e nel complesso sleale. Karen ci appare come vittima, ma non convince pienamente, in particolare per quanto riguarda l’amnesia post traumatica. Brigid sembra estremamente stereotipata, a volte eccessiva, istantaneamente sgradevole per non dire instabile. Nel complesso sono tutti personaggi inaffidabili, con segreti da nascondere, a tratti irrealistici, e subiscono, throughout history, repentini cambiamenti di direzione per adattarsi alla trama.

I primi capitoli, then, non mi avevano entusiasmato, complice anche lo stile di Shari Lapena fatto di frasi corte e troncate, scritte al tempo presente, che hanno l’intento di creare suspense e pathos, ma che ritengo interrompano il ritmo e la fluidità della lettura; fatto di dialoghi non brillanti e un po’ melensi, soprattutto all’inizio. Dopo la prima parte però, sono rimasta letteralmente incollata al libro, in un susseguirsi di colpi di scena, in una crescente confusione circa chi stesse dicendo la verità o chi stesse mentendo, incolpando prima uno e poi l’altro, per essere nuovamente smentita nella pagina successiva. Shari Lapena compie un ottimo lavoro di regia nel seminare il sospetto, tra i personaggi e nel lettore, bugia dopo bugia, pagina dopo pagina, nonostante qualche sbavatura nella trama e nelle procedure investigative che in questo romanzo, however,, non hanno un grosso peso.
To conclude, questo libro è stato una piacevolissima lettura, mi sono proprio divertita sorprendendomi per la piega degli eventi, indignandomi per le scelte dei personaggi e infine illudendomi più volte di aver capito tutto.

Barbara Gambarini

The writer:
Shari Lapena è scrittrice, avvocato e insegnante canadese. Il suo primo libro, La coppia della porta accanto, è edito in Italia da Mondadori (2016). Vive a Toronto.

Tags