Donato Carrisi – La casa delle voci

937

Editore Longanesi / Collana La Gaja scienza
Anno 2019
Genere Thriller
400 pagine – rilegato e epub


Ci sono autori che hanno un vero e proprio talento non solo nello scrivere la storia che hanno deciso di raccontarci, ma sono abili nella scelta di trame particolari che sin da subito instillano un pizzico di curiosità nei lettori e sono ancor più bravi nel tenerci incollati alle pagine del loro romanzo ancorandoci a ogni parola suscitando ansia, suspence, alimentando il dubbio, costruendo certezze che poi distruggeranno davanti ai nostri occhi con incredibili colpi di scena. Donato Carrisi ha questo dono. “La casa delle voci”, è tutto questo ma anche qualcosa di più.

Per un bambino la famiglia è il posto più sicuro della terra. Oppure il più pericoloso.”

Pietro Gerber ha 33 anni, una moglie e un figlio piccolo. È uno psicologo infantile specializzato in ipnosi. A lui piace definirsi “l’addormentatore di bambini”. Presta le sue consulenze anche presso il tribunale di Firenze dove tenta di aiutare questi piccoli pazienti a far uscire da dentro i ricordi dolorosi, in modo da condannare i responsabili di tali gesti e individuare un probabile processo di guarigione. Mentre segue il caso di un bambino bielorusso che ha rivolto gravi accuse contro la sua famiglia di adozione, riceve una telefonata da una dottoressa australiana che gli chiede una consulenza per una sua paziente che sta venendo in Italia per ricostruire il suo passato alla luce di un episodio traumatico che riguarda la sua infanzia, emerso durante una seduta di ipnosi. Pietro, scettico ma subito incuriosito, decide di incontrarla. Hanna Hall. E da quel momento niente sarà più come prima.

Ma il punto è se si sia davvero possibile scegliere di dimenticare qualcosa.”

Donato Carrisi ha scritto un thriller con i toni di una favola cupa destinata ad incuriosire, a tenere sulle spine, a confondere, ad alimentare sospetti attorno ad una realtà pronta ad essere ribaltata quando meno ci si aspetta. Una storia dura, spietata.
Pietro Gerber, è un uomo sicuro di sé, affermato nel lavoro così come negli affetti. Si porta dietro n un segreto che non intende svelare, dalla morte del padre. Quando inizia a occuparsi del caso di questa donna, Hanna Hall, che è circondata da un alone misterioso e che esercita su di lui un fascino irresistibile, portandolo a contravvenire anche le più elementari regole della sua professione, sente dentro di sé crollare ogni certezza e comincia a guardare al proprio passato in maniera diversa. Con uno sguardo nuovo, necessario per togliere ogni velo dalla realtà.
L’ambientazione toscana ha il suo fulcro nella città di Firenze, la cui atmosfera ci viene descritta in maniera speculare alle azioni vissute dai personaggi che in essa si muovono, portandoci a scoprire anche realtà locali che esulano dalla parte monumentale.
Ci si addentra nello spazio pericoloso dell’ipnosi, nei dubbi che ruotano attorno ad essa ma anche nella curiosità degli effetti che può avere sulle persone. Ci muoviamo con passi di piombo dentro la famiglia, laddove il male cresce sotto falso nome alle spalle del bene, nelle dinamiche che si instaurano tra genitori e figli. Ci affacciamo con curiosità e dolore nella dimensione della malattia mentale e sulle condizioni in cui si trovano a vivere chi ne è affetto.
Se ancora non lo avete fatto vi consiglio di leggere questo thriller architettato in maniera magistrale in cui potrete godere delle sfumature che offre un romanzo del genere. Dove passerete dallo stato di allerta e tensione a quello della commozione, consapevoli di aver fatto parte, seppur tra le pagine del libro dentro la vostra testa e attraverso il vostro cuore, di una bella storia.

Federica Politi


Lo scrittore:
Donato Carrisi è nato nel 1973 a Martina Franca e vive a Roma. Dopo aver studiato giurisprudenza, si è specializzato in criminologia e scienza del comportamento. È regista oltre che sceneggiatore di serie televisive e per il cinema. È una firma del Corriere della Sera ed è l’autore dei romanzi bestseller internazionali (tutti pubblicati da Longanesi) Il suggeritore, Il tribunale delle anime, La donna dei fiori di carta, L’ipotesi del male, Il cacciatore del buio, Il maestro delle ombre, L’uomo del labirinto, La ragazza nella nebbia, dal quale ha tratto il film omonimo con cui ha vinto il David di Donatello per il miglior regista esordiente, Il gioco del suggeritore. In uscita nell’autunno 2019 il film diretto da Donato Carrisi e tratto da L’uomo del labirinto.