Kathy Reichs – Predatori e prede

695

Editore Rizzoli
Anno 2020
Genere Thriller
464 pagine – brossura e epub
Traduzione di Luisa Piussi


Predatori e Prede è il ventunesimo titolo della serie dedicata alla antropologa forense Temperance Brennan, creata dalla prolifica scrittrice Kathy Reichs, edito da Rizzoli.
La storia riprende da un precedente racconto, Prime ossa, dopo la morte del professor Larabee, con l’ascesa a capo del dipartimento della dottoressa Margot Heavner e alla scoperta da parte di Tempe di avere una bomba ad orologeria nella testa, pronta a esplodere in qualsiasi momento: un aneurisma.
In una Charlotte soffocata dal caldo torrido, ritroviamo Temperance dopo un pesante intervento chirurgico che le ha lasciato forti emicranie e non solo: anche sogni ossessivi e visioni.
Una sera, dove si sente quasi desolata e depressa perché la Heavner le vieta di lavorare per il dipartimento, riceve sul suo smartphone delle foto orrende da un mittente sconosciuto. I resti di un uomo con il volto deturpato senza né mani né piedi.
Perché qualcuno le ha inviato quelle foto?
Qualche giorno dopo, fuori Charlotte, viene ritrovato il cadavere di un uomo che altri non è che quello delle foto ricevute da Tempe.

Temperance non è in piena forma, le manca il lavoro. Ryan è lontano e Slidell, un tempo suo fido detective, lavora a casi morti e sepolti, sperando di trovare qualche traccia per risolverli.
Ma Tempe non riesce a starsene ferma e con l’aiuto di Hawkings, Slidell e della sua amica dottoressa Grassier, costruisce un caso su cui lavorare e le sue tracce portano a dei vecchi casi di bambini scomparsi.
Riuscirà Temperance a venire a capo del caso nonostante sia costretta ad indagare ai margini e non su un vero e proprio cadavere?
Tra Dark Web e pericolosi Blogger, teorie complottiste e strani biglietti in lingue strane, Tempe dovrà far luce su un intricatissimo connubio, dove le Fake News nascondono più di quanto sembri e dove verità e menzogna si confondono e qualche volta corrono su linee sottilissime.

Tempe stavolta è la sola protagonista del romanzo, a parte qualche sortita dei suoi amici, colleghi, fidanzato e madre. Si nota tutta la sua solitudine, la sua stanchezza che la Reich ci descrive con somma bravura. Ci fa sentire che Temperance non si sente se stessa, si ritrova vulnerabile e non padrona degli eventi, cosa che rinveniamo nella scrittura stringata dell’autrice.
Bella l’intricata trama gialla, dove l’autrice ha l’abilità di non rivelare nulla se non a poco a poco, proprio per “sfidare” il lettore ad arrivare fino in fondo.
Nonostante sia il ventunesimo libro della serie, di Temperance Brennan non ci si stanca mai, ma non pensate che sia la stessa della serie TV perché siete completamente fuori strada.
Consigliato agli amanti del genere.

Silvia Marcaurelio


La scrittrice:
Kathy Reichs è nata a Chicago, lavora come antropologa forense in Québec e insegna all’Università di Charlotte, North Carolina. È tra le più affermate autrici di thriller a livello mondiale grazie al personaggio della dottoressa Temperance Brennan, protagonista anche della serie televisiva Bones prodotta da Fox. Tutti i suoi romanzi sono stati pubblicati in Italia da Rizzoli e sono in gran parte disponibili nel catalogo BUR.