Carlo Callegari – La Ling Gao Gang

783

Editore Linea Edizioni
Progetto editoriale Site by Site e Sugarpulp / Collana: Digital Investigation
Anno 2020
224 pagine – brossura


Carlo lavora per una agenzia di comunicazione quando si ritrova davanti al colpo del secolo: una delle più grandi piattaforme di e-commerce è stata derubata di ben cento milioni di dollari e ha messo in palio una ricca ricompensa a chiunque riuscirà a trovare i colpevoli.

Roba grossa. Cazzo se era roba grossa. La regina, anzi la madre, di tutte le robe grosse. Eppure se ne stava lì, immobile, ben fissata sullo schermo del mio monitor. E oltretutto era pure confermata.

Così Carlo decide di radunare a casa sua i suoi amici: Poppe, Ling Gao e Lars che da diverse parti del mondo arrivano a Venezia. Non fosse che i quattro amici sono però accomunati dai loro handicap: come faranno un agorafobico, un cieco, un sordo e una paraplegica a investigare su un mistero che sembra impossibile da risolvere?

‹Vedete?› Disse Ling Gao. ‹Voi handicappati per qualcosa.›
‹Perché tu non lo sei?› le chiese Poppe ridendo.
‹Io solo seduta› rispose l’altra tutta seria.

I quattro si ritroveranno su un minibus che li porterà in giro per l’Europa per scoprire i mandanti del furto, e magari ricevere una lauta ricompensa che potrebbe cambiare le loro vite. Non solo però, perché i quattro amici avranno modo di conoscere meglio se stessi e gli altri arrivando non solo alla verità ma decidendo forse di mettere da parte se stessi per un bene maggiore.

‹Popolo fluttuante è popolo fatto da tutte persone non registrate anagrafe. Se nascevi donna, allora tuoi genitori non registravano te, così poter provare avere altro figlio, sperando maschio. Allora nessuno registrato Ling Gao. Io invisibile.›

Il romanzo La Ling Gao Gang nasce da un nuovo progetto editoriale portato avanti dall’agenzia di comunicazione Site by Site e Sugarpulp, edito da Linea Edizioni per la nuova collana Digital Investigation. Carlo Callegari scrive un romanzo non solo noir ma anche con molti spunti riflessivi mantenendo sempre uno stile divertente e a tratti proprio comico. Non nego, durante la lettura, di aver riso più volte nonostante davanti ai nostri occhi ci fossero quattro protagonisti con handicap ma non certo privi di ironia. Questo romanzo tratta infatti anche il tema dell’inclusione, e non solo, arrivando a toccare materie sociali molto sensibili come quello della tratta delle donne.

Con uno stile in grado di far sorridere e divertire il lettore, l’autore ci porta in giro per l’Europa e poi fino a Dakar in compagnia di quattro personaggi che potrebbero sembrarci strampalati ma sinceri e a loro modo onesti. I Fantastic Four sapranno regalare al lettore suspense, emozioni e tante risate grazie alla penna astuta di Callegari che sa ben mescolare i vari elementi producendo un romanzo piacevole rimanendo dentro i confini del giallo informatico. Non mi era mai capitato di leggere un romanzo noir così divertente e al tempo stesso capace di toccare temi profondi come invece mi è successo con La Ling Gao Gang che magari, in futuro, potrà regalarci altre avventure.

Adriana Pasetto


Lo scrittore:
Carlo Callegari (1972), nato a Padova, fa parte del movimento Sugarpulp con cui ha pubblicato diversi racconti online. Ha esordito nel 2011 con l’ebook, Che Dio ti aiuti, Bambola! (LA CASE Books) a cui sono seguiti La banda dei tre (diventato un film con Marco Bocci e Marco Pannofino per la regia di Francesco Dominedò), Il ritorno dei tre e Vacanze a Cortina. La banda dei tre (tutti pubblicati da Fanucci).
Oggi è autore di La Ling Gao Gang (LINEA edizioni) per la collana Digital Investigation, la prima interamente prodotta da un’Agenzia di comunicazione.