Daniel Silva – L’ordine

1377

Daniel Silva è nato in Michigan nel 1960; vive con la moglie e i due figli a Washington.
Nel 1984 ha iniziato la carriera giornalistica lavorando per United Press International, per poi diventare produttore televisivo della CNN.
Tutte le sue opere, The Kill Artist, The English Assassin, The Confessor, A Death in Vienna, Prince of Fire, The Messenger, The Secret Servant, The Defector, sono entrate nelle classifiche dei libri piú venduti.
Del 2012 è Il caso Rembrandt (Giano); del 2014 sono L’angelo caduto e La ragazza inglese.
I suoi libri sono stati pubblicati in Italia da Mondadori e da Giano.

Disponibile in libreria dal 4 marzo il auo romanzo “L’ordine”, edito da HarperCollins Italia, di cui vi riportiamo la trama:

Quando Papa Paolo VII muore inaspettatamente, Gabriel Allon viene convocato a Roma dal segretario personale del pontefice, che ha ottime ragioni per sospettare che il Santo Padre sia stato assassinato: la guardia svizzera in servizio davanti agli appartamenti papali quella sera è scomparsa, e così pure la lettera che il pontefice stava scrivendo. Una lettera indirizzata proprio a Gabriel Allon… L’ex capo dell’Intelligence israeliana accetta di indagare, e scopre che il pontefice stava combattendo una guerra privata contro il potentissimo Ordine di Sant’Elena, e che intendeva affidare proprio a lui un misterioso e controverso libro trovato nell’Archivio segreto del Vaticano. Ma l’Ordine è disposto a tutto per evitare che quel volumetto arrivi nelle mani di Allon, e lui è altrettanto deciso a trovare le prove della cospirazione. Sarà una missione all’ultimo respiro, che lo porterà da Firenze a un monastero di Assisi, dai sotterranei dell’Archivio Vaticano alla Cappella Sistina, dove Allon assisterà a un evento a cui nessun laico era mai stato ammesso prima di lui: la sacra consegna delle chiavi di San Pietro al nuovo papa.