Pierluigi Porazzi – Mente oscura

344

Editore La Corte Editore / Collana Underground
Anno 2021
Genere Thriller
360 pagine – brossura e epub


Un uomo è sdraiato in un letto di ospedale, ha una gamba in trazione, un braccio fasciato e anche il suo volto è completamente nascosto dalle bende. Ma la sua mente è angosciosamente vuota. Non sa come si chiama, perché si trova là e ignora persino che giorno sia, e addirittura in quale stagione dell’anno. Ma tutto è un insondabile mistero. Alla sua convulsa ricerca di aiuto, attaccandosi al campanello, comparirà un’infermiera, che gli spiegherà gentilmente che si trova in ospedale, o meglio in una costosa clinica privata, dopo essere stato ricoverato e operato dal dottore Zecchi, un affermato neurochirurgo locale, a seguito di uno spaventoso incidente automobilistico. Con la sua macchina è precipitato in un burrone. Ma lui non se ne ricorda.
E sarà proprio Zecchi a dovergli fornire tutti i particolari di quell’incidente che gli è quasi costato la vita e a dirgli il suo nome: si chiama Max Martini, è un uomo molto ricco, ultra quarantenne, alla testa di una grossa e famosa azienda locale con diramazioni internazionali. È divorziato, ha una figlia di vent’anni ed è fidanzato, con in programma un secondo matrimonio, con una giovane e bella dipendente.

Alle domande riguardo alla sua totale amnesia, gli garantisce che non ha riportato permanenti lesioni cerebrali. Sicuramente si tratta di una temporanea ma non grave perdita di memoria dovuta al trauma dell’incidente, presto tutti i suoi ricordi torneranno. E invece… Martini anche in seguito non riconosce nessuna delle persone che gli dovrebbero essere note e nonostante le rassicurazioni del medico, il passare dei giorni e i continui tentativi di ricostruire il suo passato, la sua mente resta come una lavagna nera sulla quale è stato cancellato tutto.
Primo di tutti: chi è e cosa è o era veramente Max Morini? Alcuni contatti e fatti precisi gli hanno già fatto capire che non può e soprattutto non deve fidarsi. Di nessuno, probabilmente. E per di più, non avendo certezze, non sa cosa cercare né cosa riuscirà a trovare. Cosa sta accadendo ed è accaduto a sua insaputa?

“Mente oscura” è un sottile e ben calibrato thriller psicologico in cui l’autore trasporta il lettore in un nero tour di paura servendosi come ideale palcoscenico dall’eccezionale ambientazione offerta dal Friuli Venezia Giulia. La perdita di memoria, torpida macchia nera che pare aver divorato il passato, costringerà Max Martini a fermarsi, a riflettere e fare i conti con se stesso e magari a riscoprire qualcosa di doloroso. In che misura le esperienze fatte riescono a trasformarci in ciò che siamo?
Un romanzo che fino alle ultime pagine e alla sua non scontata conclusione vi impegnerà in una travolgente e imprevedibile serie di colpi di scena. Un coinvolgente classico del classico del genere e che mi ha richiamato certe sottili trame intessute dal grande Alfred Hitchcock.
Con un impianto narrativo azzeccato, una scrittura veloce, incalzante, spettacolare e una ben dosata suspense che incolla il lettore alle pagine, Porazzi ci regala un libro davvero raffinato.

Patrizia Debicke


Lo scrittore:
Pierluigi Porazzi, laureato in giurisprudenza, ha conseguito il titolo di avvocato e lavora presso la regione Friuli Venezia Giulia. È una delle più importanti voci del giallo italiano e per Marsilio ha pubblicato i romanzi L’ombra del falco, Nemmeno il tempo di sognare, in seguito usciti anche, rispettivamente, nelle collane “Noir Italia” (Il Sole 24 Ore) e “Il Giallo Italiano” (Il Corriere della Sera) e Azrael, premiato come miglior romanzo dell’anno nell’ambito del “Corpi Freddi Awards”. Con La Corte editore ha già pubblicato Il lato nascosto e La ragazza che chiedeva vendetta.