Roberto Ottonelli – Il dolce sorriso della morte

573

Editore Mursia / Collana Giungla Gialla Milano
Anno 2023
Genere Noir
246 pagine – brossura e epub


La vita è fatta di luci e ombre. Giorni, settimane e mesi a cercare di mantenere un equilibrio che si rivela sempre precario. Per qualcuno però questo si rivela più difficile che per altri, spesso impossibile. Nelle loro anime prende il sopravvento quel tipo di oscurità che non conosce schiarite, quella sorta di affanno da cui non c’è sollievo, quella specie di ferite che non riescono mai a cicatrizzare.

“In realtà non desideravo niente, avevo smesso di farlo, sempre che mai fosse capitato.”

Siamo a Milano dove Marco Bordoni, consulente finanziario, vive e lavora. Un uomo con un passato doloroso, fatto di violenza e soprusi. Un uomo che ancora vive con la madre che lo soffoca con la sua ingombrante presenza. Nella professione non riesce a trovare il modo di brillare ma continua ad annaspare in un basso profilo. Anche nell’ambito privato conduce una vita ai margini, fatta di rigore, precisione ed abitudini che scandiscono il suo tempo. Troppe le cose di cui vorrebbe alleggerirsi, tante quelle che gli mancano. Riuscire a dimenticare il passato, per poter vivere con intensità il suo presente e veder finalmente mutare le possibilità del suo futuro, ma ci sono momenti, che durano attimi, in cui l’oscurità latente nel suo animo prende il sopravvento su tutto, portandolo a precipitare in un baratro in cui non esiste speranza ma solo una certezza, Morte.

“Conosco molta gente che ha davanti ciò che cerca e non lo vede.”

L’ispettore capo Barzagli, in questa città assediata dal traffico, costellata di cantieri, dove la gente corre corre senza mai fermarsi, indaga su degli omicidi particolarmente violenti che si verificano all’interno di una circoscritta zona di Milano, cercando di arrivare a scoprire l’assassino.

“Il dolce sorriso della morte” di Roberto Ottonelli è un interessante noir che ci conduce direttamente nella mente del killer, mostrandoci i suoi pensieri più reconditi e le conseguenze di essi. Una lettura, che nonostante l’argomento piuttosto cupo, non ne risulta appesantita ma scorre veloce sull’onda della curiosità di scoprire come evolverà la situazione.
Il profilo psicologico del protagonista, Marco Bordoni, viene espresso non solo dalle sue azioni ma anche da ciò che non riesce a fare, dalle sue mancanze e dai brividi che gli provocano certe nuove scoperte, tardive per un uomo della sua età.
L’ambientazione non è tanto legata alla città di Milano che fa da sfondo più che da protagonista, ma a quei luoghi dell’animo di cui i personaggi sono ostaggi e dai quali è impossibile evadere.
Una lettura coinvolgente e un po’ diversa dal solito, per il modo in cui l’autore ha scelto di costruire il romanzo che lascia precipitare il lettore proprio davanti ai demoni di un uomo.

Federica Politi


Lo scrittore:
Roberto Ottonelli (Milano, 1978) è network engineer e papà affidatario. Ha pubblicato Il Diavolo dentro (2017), Credi davvero (che sia sincero) (2020) e ha partecipato ad alcune raccolte di racconti. È vicepresidente e fondatore dell’«Associazione difesa donne: noi ci siamo», impegnata nella sensibilizzazione e prevenzione per il contrasto alla violenza di genere.