Franck Thilliez – Labirinti

1828

Editore Fazi Editore / Collana Darkside
Anno 2023
Genere thriller
334 pagine – brossura e epub
Traduzione di Federica Angelini


La giovane poliziotta Camille Nijinski incontra lo psichiatra Finobacci in merito al ritrovamento di una giovane donna che è stata trovata priva di sensi accanto a un cadavere in un bosco isolato. Il medico è l’unico depositario della storia narrata dalla donna che ora ha perso la memoria.

Quando alzò lo sguardo, Finobacci la stava fissando con gli occhi freddi e indecifrabili che hanno talvolta gli psichiatri. Una corazza necessaria, forse, quando si passano giornate a scandagliare menti disturbate. «La giornalista, la psichiatra, la rapita, la scrittrice», ripeté lei rileggendo i propri appunti. «Mi manca la quinta persona.»

Intanto in una landa desolata, Véra, psichiatra elettrosensibile, ha iniziato la lettura di un romanzo che ha trovato abbandonato vicino alla riserva di benzina nel vecchio forno. Si trova lì per ricostruire un villaggio e renderlo abitabile a tutti coloro che, come lei, soffrono di questa malattia. Mentre la giornalista Lysine sta proprio scrivendo un articolo su questa comunità.

Nel ventre di quella foresta dove non c’era anima viva nel raggio di chilometri, Véra aprì La ragazza venuta dall’ombra e iniziò a leggere.

E la quinta donna chi è? È la donna che saprà portare tutte le altre fuori dal labirinto.

Allora Julie capì. Un gioco. Stavano giocando con lei. Per ottenere una ricompensa doveva risolvere l’enigma proposto. Un enigma…

Con il suo ultimo romanzo, “Labirinti”, Franck Thilliez conclude la trilogia dedicata al personaggio di Caleb Traskman che – come il lettore appassionato potrà ricordare – rappresenta all’interno del mondo letterario dell’autore lo scrittore de Il manoscritto, titolo del suo primo romanzo. In un nuovo thriller pieno di colpi di scena, Thilliez rimette in scena quelle che sono le caratteristiche della sua scrittura facendo precipitare il lettore in un labirinto di trappole ed enigmi. Non a caso il romanzo è stato presentato in una escape room.

Se già nelle precedenti opere l’autore aveva mostrato le sue incredibili capacità nel creare mondi letterari all’interno delle sue stesse opere, in “Labirinti” continua a dare dimostrazione di doti straordinarie continuando a giocare col lettore. Però – e questo è un punto a suo favore – senza cadere mai nel macchiettistico. “Labirinti” è un thriller psicologico di ottimo livello e Thilliez dimostra, nuovamente, di essere un maestro del genere concludendo una trilogia che ha lasciato i lettori di tutto il mondo col fiato sospeso. Con capitoli rapidi e un insieme di personaggi che si alternano sulla scena, Thilliez costruisce una trama complessa in cui presente e passato si mescolano e in cui il lettore può sia trovare rompicapi sia riflettere sulle soluzioni.

La realtà è che Thilliez la soluzione del caso la lascia sempre lì, dove è stata fin dall’inizio: sotto l’occhio del lettore attento. Non lo deride, non lo schernisce e neanche tenta di truffarlo bensì gioca con lui come in una rincorsa tra un topo e il gatto. Rispetto ad altre opere, in questo romanzo il lato oscuro è ancora più cupo e violento, ed è bene avvisare il lettore più sensibile perché le immagini descritte potrebbero infastidire alcuni. Inutile ribadire che se siete amanti del noir psicologico, la trilogia di Thilliez che si dovrebbe concludere con Labirinti fa sicuramente al caso vostro. Dico “dovrebbe” perché Franck Thilliez e Caleb Traskman sono due uomini in grado di stupirci.

Adriana Pasetto


Lo scrittore:
Franck Thilliez è nato ad Annecy, è un ingegnere informatico. Nel 2004 pubblica il suo primo libro Train d’enfer pour Ange rouge. Ha vinto i premi Prix des lecteurs «Quais du Polar» 2006 e Prix SNCF du Polar 2007 con il libro La Chambre des morts. Giallista di grandissimo successo, i suoi libri hanno venduto un totale di nove milioni di copie e il suo nome compare tra quelli dei dieci autori più venduti in Francia in assoluto. Attualmente vive tra Pas-de-Calais, Antille e Guyana. Fazi Editore ha pubblicato Il manoscritto nel 2019, Il sogno nel 2020, C’era due volte nel 2021 e Puzzle nel 2022.