Preston & Child – La strada di sangue e ossa

315

Editore Rizzoli
Anno 2023
Genere Thriller
396 pagine – brossura e epub
Traduzione di Rosa Prencipe


Accidenti, che thriller pazzesco!
Sono sempre stata scettica sui lavori letterari a quattro mani ma questo romanzo di Preston & Child è narrativa di genere tra le più sofisticate e talento autoriale puro.
Il ritmo è perfetto è segue una narrazione superba, senza sbavature o tempi morti; la scrittura è sapiente e affascinante e la trama è pensata e realizzata per tenere chi legge attaccato a ogni singola pagina.
“La strada di sangue e ossa” è una storia dal sapore antico che ha come scenario una terra altrettanto antica come il New Mexico e una delle sue non insolite città fantasma. Ed è altresì una storia di solidarietà e collaborazione femminile che dimostra come le donne possano lavorare in assoluta sintonia e accordo senza essere necessariamente amiche.

E sì, perché la bravissima archeologa Nora Kelly quasi la considera una seccatura nella sua vita la presenza dell’agente speciale dell’FBI Corrie Swanson, donna caparbia e volitiva che continua a chiedere il suo aiuto e la sua consulenza per ogni nuovo caso disperato. Eppure quando il corpo mummificato di un uomo riappare tra la sabbia di una città del deserto del New Mexico, abbandonata del tutto fin dall’inizio del Novecento, Kelly capisce che non può semplicemente girarsi dall’altra parte e con la professionalità e la bravura che la contraddistinguono, nonché con lo spirito speculativo dell’archeologa abituata a cercare, si butta a capofitto in una indagine che scoperchierà il vaso di Pandora di un territorio dove la sabbia non copre solo reperti antichi ma anche cadaveri, assassinii e trame pericolose.

Un tandem vincente quello tra Kelly e Swanson, riflesso speculare e centrato dell’altra squadra del romanzo, quella autoriale, dove genialità e maestria si amalgamano e si completano in una scrittura strutturata e robusta di grande impatto emozionale e in un racconto di penne ispirate e dotate.
“La strada di sangue e ossa” è quel genere di thriller che fa appassionare anche i lettori occasionali e perfino i lettori non di genere perché la suspense sapientemente spalmata e costruita è solo uno dei tanti elementi di apprezzamento di una narrazione affascinante e trascinante in cui tutto, dall’ambientazione ai personaggi fino alla scrittura, rasenta molto da vicino la perfezione.

Era da tanto che non mi capitava di restare con il senso di dispiacere di essere arrivata all’ultima pagina di un romanzo dove l’innamoramento puro per una storia supera la curiosità di portarla a termine come lettura.
Preston & Child dinamite pura.
Rosa Prencipe perfetta a tradurre anche la più piccola sfumatura. Grandissimo thriller.

Antonia del Sambro


Gli scrittori:
Douglas Preston è uno scrittore statunitense, famoso per aver scritto bestseller appartenenti al genere techno-thriller e horror, alcuni scritti in collaborazione con Lincoln Child.
Lavora per le riviste «The Atlantic Monthly», «The New Yorker», «Harper’s Bazar» e «National Geographic» dove pubblica articoli riguardanti l’archeologia. Insieme a Lincold Child ha firmato successi come La stanza degli orrori, Ice Limit, Maledizione, Marea, Dossier Brimstone, Relic, Due tombe, La mano tagliata, Labirinto blu, La costa cremisi, La stanza di ossidiana. Il loro romanzo più venduto è Il libro dei morti.
Dal 1978 al 1985 Preston ha lavorato come scrittore, editor e direttore editoriale per conto dell’American Museum of Natural History di New York.
In collaborazione con lo scrittore italiano Mario Spezi ha scritto sul caso del mostro di Firenze con Dolci colline di sangue. Nel 2019 esce L’uomo che scrive ai morti (Rizzoli) scritto con Lincoln Child.

Lincoln Child è editor, saggista e scrittore americano. Molti dei suoi thriller sono stati scritti in collaborazione con Douglas Preston. Tra questi ricordiamo: L’isola della follia, Sotto copertura, Le porte dell’inferno, Labirinto blu, La costa cremisi. Sempre con Douglas Preston nel 2019 esce L’uomo che scrive ai morti (Rizzoli).