Erica Arosio e Giorgio Maimone – Mannequin. Per Greta e Marlon il delitto è di moda

190

Editore Ugo Mursia Editore / Collana I Gialli
Anno 2023
Genere giallo
248 pagine – brossura e ebook


Milano, 1965. In una città in pieno boom economico, l’avvocata Greta e il detective Marlon continuano a unire le loro forze per scoprire il colpevole di un omicidio che coinvolge il mondo della moda: il corpo della stilista Egle Bianchetti giace in una stanza d’appartamento dopo una furiosa lite con la sua più famosa mannequin, Ines.

Non c’era sangue prima, ora è un fiume. Per un attimo ho sperato che fosse solo svenuta. Si sarebbe risolto con una denuncia per aggressione, ma ora si tratta di omicidio. Mi appoggio alla parete. Vertigini. Nausea. Panico.

È proprio Ines a cercare l’aiuto di Greta, quando ancora non è sospettata del delitto, e Greta non può non accettare il caso nonostante l’iniziale titubanza di Marlon che sta vivendo un periodo delicato dal punto di vista personale.

Ci sono giorni che non si possono dimenticare. Poi ci sono delle donne così. Donne oltre le quali non si passa. Donne che non si dimenticano.

La stampa, in un mondo fatto di spionaggio e soldi, sembra essere sempre un passo avanti, in una Milano che sta cambiando, che sta crescendo, per diventare centro della moda mondiale. Sarà questo l’ultimo caso di Greta e Marlon?

Mannequin è il quinto volume della serie dedicata a Greta e Marlon, ambientato ancora in una Milano storica – siamo nel 1965 – che ricorda la Seconda Guerra Mondiale ma sta anche vivendo il boom economico lanciandosi verso l’apice della popolarità nel contesto della moda e della mondanità. Marlon porta ancora nella sua mente la vita e i fantasmi del passato, e anche la carriera di Greta continua a ricordarle i fasti del passato di suo padre. L’amore che però hanno entrambi per la propria città è qualcosa che si sente profondamente nelle loro parole e nei loro gesti, ed è forse lo stesso affetto degli autori che nei loro romanzi ripercorrono la storia di Milano e non solo.

Se nel precedente romanzo, Macerie, la Milano descritta sembrava “cupa”, ecco che in Mannequin il sole torna a splendere sui palazzi: Milano diventa brillante nelle notti di locali e lustrini. Forse Marlon non si sente più adatto a quello che vede attorno a sé. Lo stile narrativo segue quello dei precedenti romanzi con Marlon e Greta che prendono a turno la scena con le loro differenze che ben si uniscono nel formare una squadra imbattibile. La struttura di Mannequin ci presenta invece subito la scena del delitto e prosegue mostrandoci il presente e il passato delle persone coinvolte in un susseguirsi di capitoli che trascinano il lettore, incuriosito non solo dal voler conoscere le motivazioni dell’omicidio ma anche la storia di una città e dei suoi abitanti.

Così il lettore si ritrova anche trasportato fuori dalla grande città, in un passato di provincia, di guerre e di sotterfugi per la sopravvivenza, e di tante bugie. Mannequin ci porta in un mondo fatto di loschi affari, pettegolezzi e giornalisti spietati pronti a tutto per arrivare per primi alle informazioni. Mannequin però ci stupirà fino all’ultima pagina.

Adriana Pasetto


Gli autori:
Erica Arosio e Giorgio Maimone sono giornalisti e scrivono a quattro mani dal 2013. Innamorati di Milano e della sua bellezza discreta, insieme hanno pubblicato una serie di gialli ambientati negli anni Cinquanta e Sessanta, entrando a pieno titolo tra i cantori più appassionati della città. Per Mursia hanno pubblicato Macerie (2022).