Claudio Kulesko – Al limite del possibile

98

Editore Zona 42
Anno 2024
Genere Sci-fi
Novella, 84 pagine – brossura e ebook


Da qualche parte su questo pianeta, in una simulazione malcelata dal creatore, un paio d’ore in un futuro incerto eppure ancora sotto controllo; in qualche scheggia, frammento e strato di una piattaforma abitata da umani che non può non fare parte di una superstruttura casuale c’è una villa. Lì un apparato di assistenza e burocrazia ha chiamato un Tecnico.

Il Tecnico la squadra da capo a piedi, incuriosito. In qualche modo, lei è diversa dagli altri… L’armatura a piastre che indossa, composta – a occhio – di un materiale che potrebbe, come potrebbe non essere, fibra di carbonio, è la muta testimonianza di un mondo implacabile e violento.

Comincia un’avventura frenetica e bizzarra, in cui la calma del protagonista fa sorridere mentre la missione di manutenzione del reale si fa sempre più complicata e pericolosa. La vicenda diventa affollata velocemente, in poche pagine, di lettori, astanti e altri protagonist*, creando movimento e divertimento in questa che è una commedia fantascientifica dell’assurdo nello spirito di Pelevin e Douglas Adams. Scene d’azione e dialoghi funzionano, si alternano e creano climax e anticlimax per bene, sfruttando lo spazio limitato della novella. Piani e incursioni in altri generi si incrociano e alternano nella trama, l’immaginazione, come dice Kulesko che qui applica, è una tecnologia e nella novella questa è camuffata da app e gadget che a volte possono distrarre ma sono organiche allo svolgimento.

Il Tecnico svolge il suo compito in un mondo pieno di anomalie e non linearità manifeste mentre deve ancora pagare le bollette e aspetta lo stipendio in una condizione da ingenuo tardocapitalismo su cui tutte e tutti possono immedesimarsi. Non era facile gestire le implicazioni di limite e possibilità in una commedia quindi bene, l’esperimento è riuscito.

“Al limite del possibile” di Claudio Kulesko è come un episodio della SCP Foundation di Sam Hughes & Co. con un sorriso stoico e un qualche rimedio in arrivo.

Antonio Vena


Lo scrittore:
Filosofo, scrittore e traduttore, Claudio Kulesko ha pubblicato L’abisso personale di Abn Al-Farabi e altri racconti dell’orrore astratto (Nero, 2022) ed Ecopessimismo. Sentieri nell’Antropocene futuro (Piano B, 2023).
Suoi saggi e racconti sono stati pubblicati su riviste online e cartacee, nonché in diverse antologie.