Fulvio Luna Romero – Le regole della vendetta

118

Editore Marsilio / Collana Farfalle
Anno 2024
Genere Giallo
336 pagine – brossura e ebook


A differenza dei gialli, i noir inquadrano una “situazione” che avviene in un certo luogo e in un certo momento, non conta se ci sia un’indagine perché la struttura narrativa regga, conta ciò che l’autore vuol palesare o far conoscere al lettore.
Nel caso di “Le regole della vendetta” il luogo è il nord-est, in particolare la zona Jesolo, il momento è quello in cui alcuni personaggi hanno covato per cinque anni un’acredine profonda e una maniacale progettualità di vendetta. “Il progetto che pian piano sta prendendo corpo nella sua testa è complesso, articolato. È un disegno che richiederà la capacità di pensare davvero in grande, ma forse anche una buona dose di ferocia.”

Questo è ciò che pensa la vera dark lady di “Le regole degli infami” (Marsilio, 2017) Valentina Luisetto, vedova del boss Andrea Salvi, privata dell’affetto del fratello Davide “Bomber”, e tradita dall’amante Roberto “Negro” (nome da infiltrato) al secolo Massimo Sartori tenente dei carabinieri. L’ambiente è quello della malavita veneta. Dopo la morte di Salvi, conosciuto in “Le regole degli infami”, il giro dei traffici in edilizia, nella droga è passato nelle mani del calabrese Santo Di Paola, ritenuto dalla vedova, il principale artefice della “fine” della sua vita. “Le regole della vendetta” è un romanzo forte da un punto di vista della suspense e delle azioni. Per quantità di personaggi e situazioni è impossibile distrarsi anche solo per una pagina, il rischio è di tornare indietro per riprendere il filo.

Ogni personaggio è ben definito e viene messo in evidenza quanto il mondo della mala possa far male per la natura mercenaria dei rapporti tra le persone. Ho molto gradito il raffinato quanto sottile tributo a Puccini considerando che nel 2024 ricorre il centenario della morte del maestro e l’ho apprezzato soprattutto perché dimostra un’accurata attenzione dell’autore, che non è scontata. Unica nota per me stonata è la ridondanza della posizione di Valentina che viene ribadita ogni volta che il personaggio è in fase riflessiva. È come se l’autore volesse calcare e ribadire quanto questa donna sia determinata e quanto sia disposta a fare per portare avanti la sua vendetta.

Benché “Le regole della vendetta” sia indipendente da “Le regole degli infami”, leggendoli in sequenza ho potuto ammirare la crescita di Fulvio Luna Romero soprattutto nella costruzione della trama che pur nella sua complessità é lineare e di piacevole lettura. Devo dire che Fulvio Luna Romero, come Stefano Cosmo, sono, secondo me, degni eredi del maestro Carlotto nel raccontare il nord est.

Luciana Fredella


Lo scrittore:
Fulvio Luna Romero è nato nel 1977 a Treviso, dove vive. Nel 2017 ha vinto il premio NebbiaGialla per inediti con il romanzo Prosecco connection, pubblicato da Laurana nel 2018 e finalista al premio La Provincia in Giallo. A partire dal 2003 ha pubblicato i romanzi polizieschi con protagonista l’investigatore Carlo Caccia. Per Marsilio, nel 2021 è uscito il noir Le regole degli infami, primo capitolo di una trilogia di cui Le regole della vendetta costituisce il secondo episodio.