Cristina Cassar Scalia – La carrozza della Santa

560

Editore Einaudi / Collana Stile libero big
Anno 2022
Genere Giallo
284 pagine – brossura e epub


“Vanina si appoggiò a una jeep, piedi incrociati, braccia strette intorno al giubbotto. – E parliamo di cose serie. Vasco Nocera, settantun anni, trovato morto stamattina dentro una delle carrozze della Santa, nel Palazzo degli Elefanti. Sgozzato verosimilmente mentre Sant’Agata rientrava in Cattedrale. – Come la chiamò la carrozza? – fece Patanè, ilare. Vanina esitò. – Della Santa… Perché?”

La mattina del 6 febbraio è il sindaco di Catania in persona a chiedere l’intervento di Vanina Guarrasi. Nella Carrozza del Senato, all’interno del Municipio, è stato rinvenuto il cadavere di un uomo riverso in una pozza di sangue. Un omicidio che sconvolge la città proprio alla fine della festa di Sant’Agata, quando “la Santa” è tornata nella cattedrale. Un’indagine non facile per Vanina e la sua squadra che, affiancata dall’immancabile Patanè, si ritroverà non solo a risolvere un mistero che affonda le radici nel passato ma anche ad affrontare quei fantasmi che non accennano a darle tregua.

Cristina Cassar Scalia torna in libreria con il sesto capitolo della serie dedicata a Vanina Guarrasi, coraggiosa vicequestore dallo sguardo di ferro e dal passato difficile, amante del cinema e della buona cucina, capace di entrare dritto nel cuore dei lettori. Fin da subito l’indagine si mostra come spesso accade complicata, diversi gli elementi da far combaciare e una serie di informazioni da decifrare per le quali è necessario il lavoro di squadra, ancor più decisivo questa volta poiché Vanina dovrà allontanarsi da Catania per tornare a Palermo. Le ombre riemergono dal passato, infatti, l’aiuto di Vanina è ancora indispensabile, l’angoscia le toglie il sonno, ma ancora una volta sarà necessario riprendere in mano quel filo che diventa sempre meno lasso, fare i conti con la vecchia vita, rivelando come quella corazza in cui Vanina cerca disperatamente di nascondersi inizi a creparsi sempre più e le due parti della vita che la tenace poliziotta cerca di mantenere distinte inizino a confondersi, la barriera da lei stessa imposta crepata nella sua rigidità.

Molto belle le pagine che riguardano Palermo, dove le sfumature dell’animo di Vanina emergono nella loro intensità, la nostalgia, la sofferenza, la sua storia personale ma anche la sua evoluzione, quei sentimenti profondi che la rendono proprio per questo così vicina al lettore, cuore della storia che si fa amare per tutto quello che reca con sé. Per chi la segue dall’inizio, infatti, leggere di Vanina ogni volta è sempre un po’ come tornare in un posto che si ha nel cuore, con quei personaggi familiari che non tradiscono le aspettative ma anzi migliorano con il tempo, i luoghi conosciuti, l’armonia dei dialoghi, la scrittura inconfondibile di Cristina Cassar Scalia che cattura il lettore dalla prima riga trasportandolo in una Sicilia di cui nell’attesa si ha avuto nostalgia.

Un giallo consigliatissimo quindi, un romanzo che, come i precedenti, convince e coinvolge, con un finale che non delude, armonioso in tutte le sue componenti senza risultare mai ripetitivo o scontato. Una serie imperdibile, che lascia a ogni nuovo capitolo la voglia di continuare, di scoprire cosa succederà dopo, di conoscere ancora il mondo di Vanina, un altro pezzo di Sicilia, con le sue bellezze, la sua ospitalità, anche con le sue criticità, ma sempre capace di lasciare nel cuore quel calore che la rende unica.

Un ultimo accenno merita infine anche il progetto grafico del romanzo. La copertina evocativa e dai colori vivaci si conferma, come le precedenti, bellissima e capace non solo di attirare l’attenzione di nuovi lettori ma anche di farsi riconoscere a colpo d’occhio da chi già ha letto i romanzi dell’amatissima vicequestore.

Linda Cester


La scrittrice:
Cristina Cassar Scalia è originaria di Noto. Medico oftalmologo, vive a Catania. Ha raggiunto il successo con i romanzi Sabbia nera (2018 e 2019), La logica della lampara (2019 e 2020), La salita dei Saponari (2020 e 2021), L’uomo del porto (2021 e 2022), Il talento del cappellano (2021) e La carrozza della Santa (2022) – tutti pubblicati da Einaudi – che hanno come protagonista il vicequestore Vanina Guarrasi; da questi libri, venduti anche all’estero, è in progetto la realizzazione di una serie tv. Con Giancarlo De Cataldo e Maurizio de Giovanni ha scritto il romanzo a sei mani Tre passi per un delitto (Einaudi Stile Libero 2020).