James Patterson e Howard Roughan – Instinct

1071

Editore Longanesi / Collana La Gaja scienza
Anno 2019
Genere Thriller
320 pagine – rilegato e epub
Traduzione di Annamaria Biasco e Valentina Guani


«Benvenuti ad ’Analisi dei comportamenti anomali’, meglio conosciuta come ’Introduzione agli psicopatici’ o, meglio ancora, ’Tutto quel che c’è da sapere sul vostro ex’. Mi presento: sono il professor Dylan Reinhart. Dylan con la ipsilon, eh sì, mia madre era una grandissima fan di Bob Dylan. Fin qui è tutto chiaro? Ci sono domande?»
Tutti gli anni c’è qualcuno che ci casca.

Così entra in scena il protagonista dell’ultimo romanzo di Patterson, Instinct.
Reinhart è un professore universitario, autore di libri come La teoria della legittimazione. Una ridefinizione dei comportamenti anomali. I suoi corsi vertono sulle azioni e comportamenti divergenti, l’inferenza bayesiana, trappole semantiche. La legittimazione di cui parla è quella alla violenza. Da studioso di anomalie comportamentali all’essere chiamato ad assistere la polizia, in particolare la detective Elizabeth Needham, il passo è breve. L’occasione è la caccia a un serial killer i cui omicidi -ovviamente- sembrano terribilmente casuali. Non lo sono e il piano dell’assassino, chiamato il Mazziere, richiede le capacità analisi fuori dagli schemi di Reinhart. Il percorso omicida del Mazziere è segnato da indizi e da carte da gioco sulla scena del delitto. Le carte da gioco indicano la prossima vittima, sono messaggi come cifrati e chi può comprenderli sembra proprio Reinhart.

«E dov’è il problema?» chiese Elizabeth. «L’hai detto tu stesso: ci sono due tipi di serial killer. Quelli che vogliono farsi catturare e quelli che vogliono fortissimamente farsi catturare.»
«Sì, ma dove l’ho detto?»
Elizabeth annuì. Adesso mi seguiva. «Nel tuo libro.»
«Esatto» dissi. «Ci sta manovrando come pedine. E ha in mente un finale di partita tutto suo. Il che significa che c’è un’eventualità ancora peggiore del non riuscire a identificarlo.»
«Ovvero?»
«Identificarlo

La caccia all’assassino si svolge quasi interamente a New York, tra i palazzi del potere e i quartieri infestati da gang. Il personaggio di Reinhart, vero motore del romanzo, svela le sue capacità, con lo scorrere dei capitoli, assolutamente non accademiche a meno che non si voglia definire la Fattoria (centro di addestramento della CIA) qualcosa di simile a un’università delle capacità tattiche.
Fissavo i buchi dei proiettili che gli avevo piantato in corpo. La pelle tutto intorno era nera, ustionata. Gli guardai la faccia: aveva un’espressione quasi serena. Gli occhi erano chiusi, ma mi pareva che Timitz mi trapassasse con lo sguardo.
Credevi davvero che me ne andassi docile in quella buona notte, professore?
La trama è classica così come i colpi di scena. Il romanzo è un page turner senza complessità particolari, scorre veloce e non ha momenti di calo della tensione narrativa. L’antagonista è altrettanto classico così come il suo piano e la “missione”.
Le carte da gioco sono diciamo un token usatissimo dagli assassini della narrativa thriller. Forse con un po’ di sforzo un’alternativa poteva essere trovata.

A differenza della serie tv omonima nel romanzo le preferenze sessuali del protagonista sono per nulla rilevanti, un dettaglio di caratterizzazione.
Instinct è un romanzo di presentazione. Il protagonista e la sua “spalla” vengono mostrati per la prima volta, in un’azione frenetica e senza sosta riflessiva possibile. Gli investigatori emergono nelle loro capacità operative ma poco viene detto della loro sfera interiore. Il lettore non si aspetti alcun momento introspettivo.
Rimane un buon thriller nello standard di Patterson e collaborazioni. L’eroe è quasi un reboot di Alex Cross, più giovane, sarcastico, che non teme il contatto con la violenza fuori dalla teoria. Non ha guizzi creativi ma allo stesso tempo garantisce l’intrattenimento che il lettore di Patterson cerca.

Antonio Vena


Gli scrittori:
James Patterson è uno dei più grandi fenomeni editoriali dei nostri giorni. Ha venduto oltre 375 milioni di copie finendo nel Guinness dei primati come unico autore al mondo a occupare per 59 volte il primo posto della Bestseller List del New York Times. È il creatore di personaggi famosissimi della narrativa di suspense come Alex Cross, il profiler cacciatore di serial killer, le «donne del club omicidi» e i ragazzi della serie di Maximum Ride.
jamespatterson.com

Howard Roughan (pronunciato “Rowan”) è l’autore di The up and Comer e The promise of a lie, nonché coautore di numerosi bestseller n. 1 con James Patterson.