Michelle Richmond – Il Patto

921

Editore Rizzoli / Collana Rizzoli Narrativa
Anno 2019
Genere Thriller
495 pagine – brossura e epub
Traduzione di A. Gewurz Daniele e Isabella Zani


C’è un famoso racconto di Stephen King che immagino molti di voi avranno letto. Si chiama Quitters Inc. ed è tratto dalla raccolta A volte ritornano (Night Shift) del 1976. Parla di un uomo, Dick Morrison, fortissimo fumatore, che spinto dall’amico Jimmy McCann, si lascia convincere a seguire lo stesso metodo con il quale è riuscito a piantarla con il fumo. Jimmy lo manda alla Quitters Inc., ditta specializzata che da quel momento comincerà a terrorizzare Dick Morrison minacciandolo di fare del male alla moglie, e mettendo in atto tali minacce, ogni volta che fumerà una sigaretta. E se lo farà, lo sapranno certamente. Michelle Richmond che lo ha sicuramente letto ci ha ricamato sopra facendone una specie di lunga citazione di quasi 500 pagine.
Premetto che questo tipo di thriller americani, dove il brodo è allungato in maniera molto professionale, ma talvolta anche noiosa, non sono proprio la mia passione. Eppure il Patto alla fine mi ha catturato e mi ha condotto fino al fondo della storia. Mi sono anche divertito.

Alice, avvocato di successo, e Jack, psicoterapista, sono da poco sposati. Si amano, vanno molto d’accordo, fanno buon sesso e il loro matrimonio soddisfa ampiamente entrambi. Ma il giorno della cerimonia hanno ricevuto uno strano regalo. Un ospite molto facoltoso, che Alice ha conosciuto da poco per ragioni professionali e invitato alle nozze porta in dono un’elegante scatola di legno che contiene due raffinate stilografiche, alcuni documenti e un voluminoso manuale. È così che, pensando a uno scherzo, gli sposini entrano a far parte del Patto, una sorta di setta segreta, piena di regole e obblighi, della quale fan parte coppie sposate in giro per il mondo. Volenti o nolenti, Alice e Jack dovranno accettare che il Patto si prenda in carico il buon funzionamento del loro matrimonio. E presto cominciano i problemi, che come una valanga diventano pressanti, creando stress, pericolo e paura. E chi dirige il Patto sa come far rispettare ai sui adepti le proprie indicazioni, anche usando minacce, paura e pure la forza bruta. Perché, come dice lo strillo di copertina, “Sono soltanto regole, alcune fanno male, altre uccidono”.

La Richmond è molto abile nel raccontare l’incubo soffocante nel quale poco per volta viene trascinata la giovane coppia di sposi. Attraverso una scrittura pulita, senza sbavature, anche se a volte con flashback e informazioni di cui si potrebbe fare a meno, l’autrice riesce a tenere la tensione bella alta e il ritmo incalzante. Le trovate di questo viaggio allucinante, spesso al limite di un film di James Bond, sono divertenti, ingegnose e ben calibrate. La vita di coppia, i problemi, gli alti e bassi di qualsiasi matrimonio, diventano una strada senza uscita, pur se raccontati con un certo humour. La passione che Alice e Jack provano l’una per l’altro e sovente messa a dura prova dall’incombente minaccia del Patto, ma riesce a sopravvivere grazie all’amore, all’ingegno dei due, alla loro forza d’animo e alla voglia di continuare a vivere assieme. Come avviene per Dick Morrison in Quitters Inc., anche loro saranno costretti ad assistere alle sofferenze inflitte in modo piuttosto sadico al proprio partner cosa che non farà che rafforzarne lo spirito e la voglia di liberarsi dal giogo. Una metafora, forse, che parafrasando King, la Richmond ha voluto fare del matrimonio e dei problemi che lo affliggono e che spesso sono provocati da scompensi di coppia.

Un buon romanzo, in genere, ha soprattutto una caratteristica: vuoi vedere come va a finire. E qui, ci potete scommettere, lo vorrete sapere. Ovvio che io non ve lo dico, ma state tranquilli, il finale abbastanza inaspettato, arriva piuttosto velocemente.

Enrico Pandiani


La scrittrice:
Michelle Richmond è autrice di numerosi romanzi. Il Patto, pubblicato in più di trenta Paesi, è il suo ultimo libro. Nata in Alabama, vive e lavora in California.