Robert Bryndza – I cinque cadaveri

805

Editore Newton Compton / Collana Nuova Narrativa Newton
Anno 2019
Genere Thriller
384 pagine – rilegato e epub
Traduzione di Giulio Silvano


Londra 1995: un mostruoso serial killer, per la stampa: “Il Cannibale di Nine Elms” uccide barbaramente ingenue adolescenti. Gli scenari sono da Grand-Guignol e quindi il soprannome non è casuale: il killer infatti prima morde selvaggiamente le sue vittime, fino a staccare larghi brandelli di carne da cosce e schiena, poi le asfissia con un busta di plastica stretta attorno al collo da una corda sottile. Cordicella fermata con nodo elaborato, con una serie di giri che si intersecano fino a formare un piccolo gomitolo chiamato: a pugno di una scimmia. Kate Marshall ha venticinque anni, è una giovane detective bella e ambiziosa e da sedici mesi fa parte della squadra di polizia di assegnata al caso, chiamato in codice Operazione Hemlock. Un caso che da due anni ha messo la polizia con le spalle al muro.

Infatti, benché il Cannibale abbia già colpito mortalmente quattro volte, sembra introvabile e inafferrabile. Nessuna traccia certa di lui. Kate Marshall però è convinta che bisogna non abbassare mai la guardia: prima o poi, nel suo delirio di onnipotenza, commetterà un errore fatale. Non sbaglia e sarà proprio lei a catturarlo, ma la situazione che si verrà a creare, invece di essere per lei motivo d’orgoglio, arriverà a compromettere la sua carriera in polizia, la sua reputazione e per un pelo non ci rimetterà anche la vita. Il sanguinoso arresto del Cannibale, invece di rappresentare il suo trionfo, diverrà per lei peggio di un incubo. Nel corso della indagini salteranno fuori alcuni fatti personali e oscure rivelazioni che vorrebbero portare a depistaggi.Attaccata poi addirittura come presunta complice dalla difesa del mostro, verrà umiliata e bersagliata dai media per le scioccanti verità rivelate dall’assassino. In seguito dovrà superare mesi di angoscia, fare difficilissime scelte. E persino oggi, quindici anni dopo, non è ancora riuscita a lasciarsi completamente quell’orribile esperienza alle spalle. Per anni ha dovuto combattere con se stessa e con i fantasmi di un passato che continuavano a ossessionarla al punto di doverli annegare nell’alcol. Poi, finalmente, il ricorso agli alcolisti anonimi e la nuova forza per affrontare e superare la dipendenza e la via d’uscita dal tunnel. È andata via da Londra, cerca di dimenticare e si è trasferita in una piccola città costiera, Thurlow Bay sulla costa sud dell’Inghilterra. Là insegna criminologia nell’università di Ashdean a sei chilometri di distanza, passa il tempo libero nuotando e può contare sul valido supporto di un giovane assistente poco più che ventenne, Tristan Harper.

Ha stretto amicizia con il medico legale della zona Alan Hexsham, uomo gigantesco, che invecchiando assomiglia sempre più a un orso e ogni semestre fa lezione ai suoi studenti. Nonostante non sia più una poliziotta, in fondo al cuore tuttavia sa che lo rimarrà per sempre. E per questo accetta di aiutare una coppia. I genitori di una sedicenne Caitlin, scomparsa tanti anni prima. Possibile che anche Caitlin sia stata una vittima del Cannibale di Nine Elms? Con Tristan, il suo assistente all’università, si improvviseranno detective privati per indagare sul caso, archiviato allora per mancanza di prove. Ma le loro indagini finiranno per arenarsi, nessun nuovo indizio, nessun testimone; quella povera ragazzina sembra scomparsa nel nulla e la sua storia un vicolo cieco. Ma se Kate Marshall spera di aver chiuso con il passato, il passato non ha chiuso con lei, anzi, sta per risorgere con prepotenza impersonato da una nera e famelica bestia solo affamata di sangue. Un emulatore del Cannibale di Nine Elms, che si firma L’ammiratore, ha deciso di seguire le orme del suo idolo. Il passato è piombato nuovamente nel presente di Kate che si ritroverà a dover dare la caccia all’emulatore proprio come aveva fatto con il suo predecessore. Kate sarà mai in grado di fuggire dall’ombra del killer e delle cose terribili che lui aveva fatto?

Robert Bryndza, dopo l’indiscutibile successo della sua precedente serie thriller divisa in tre volumi e interpretata da una tosta e convincente Erika Foster, con “I cinque cadaveri” inaugura una nuova serie con, come protagonista, Kate Marshall, un personaggio forte ma inquieto, una donna con le stimmate che ha rischiato e continua a rischiare il tutto per tutto, anche la vita, stringendo i denti per sopportare ciò che verrà.
Robert Bryndza si è conquistato una fama incredibile con il suo thriller d’esordio, La donna di ghiaccio, che in pochi mesi ha scalato le classifiche ed è in corso di traduzione in 28 Paesi. I romanzi che hanno come protagonista Erika Foster sono bestseller internazionali che contano quasi 3 milioni di copie vendute. La Newton Compton ha pubblicato La donna di ghiaccio, La vittima perfetta e La ragazza nell’acqua. I cinque cadaveri è il primo capitolo di una nuova serie. Per saperne di più: robertbryndza.com

Patrizia Debicke