Daniele Bresciani – Anime trasparenti

787

Editore Garzanti / Collana Narratori Moderni
Anno 2020
Genere Thriller
387 pagine – rilegato e epub


Daniele Bresciani, giornalista e già vincitore di premi letterari, arriva in libreria con un nuovo personaggio, l’ispettore Miranda che sorprenderà il pubblico con la sua umanità. Perché è questo che colpisce il lettore più di ogni altra cosa: l’umanità di tutti i personaggi.

Gloria fece solo in tempo ad alzare lo sguardo verso la macchina scura con i fari spenti. Fu la visione di un istante. Poi non ci fu più nulla.

Periferia milanese; Gloria da sempre aiuta i meno fortunati portando loro beni di prima necessità; è un lampo la macchina che la scaraventa tra altre riducendola in fin di vita lasciando però dei testimoni. Anna, quasi una figlia per Gloria, sarà colei che dovrà prendere in mano la situazione, svelando lentamente al lettore la loro storia. Chi ha investito Gloria? E perché è scappato? Una donna così altruista e ligia al dovere potrebbe mai avere dei nemici tanto cruenti?

L’ispettore Dario Miranda si sedette pesantemente al suo posto. Con due colpi di reni trascinò la sedia più sotto, facendo stridere sul pavimento le rotelle ormai usurate.

Miranda e Rizzo, una coppia improbabile, un milanese e un siciliano con metodi lavorativi differenti che però sanno arrivare alla fine dei casi: una prostituta uccisa la stessa notte in cui Gloria Taranto è stata investita, un bambino trovato morto e una vecchia conoscenza in fin di vita. Anche quando i tre casi non sembrano aver nulla a che vedere uno con l’altro, Miranda decide di non demordere e ascoltare il proprio istinto.

«Ho detto Taranto Gloria. Perché fai quella faccia?» In quell’istante il cellulare di Miranda riprese vita con un sussulto.

Anime trasparenti è un viaggio nella periferia milanese, tra immigrazione, vite all’ombra e povertà, ma è anche un viaggio fatto di sentimenti puri e profondi, legami incapaci di sciogliersi nonostante il passare degli anni, è amore per il prossimo.

«A questi bambini» aveva detto Gloria quel giorno ad Anna, «viene inculcata prima di tutto la necessità di rendersi invisibili. Devono fare in modo che nessuno si accorga di loro. Sono anime trasparenti. Qui dentro potranno tornare a esistere e a essere quello che sono: bambini.»

Un asilo illegale, quello che Gloria aveva istituito anni prima, un asilo per tutti i bambini della periferia che non sarebbero potuti andare a scuola altrimenti. Questo lo scenario in cui Miranda dovrà indagare, e questo lo scenario in cui troverà i primi indizi utili che lo porteranno a scoperchiare un vero e proprio Vaso di Pandora. Perché i colpevoli potrebbero essere degli insospettabili, e Miranda dovrà fare molta attenzione.

Sfogliò le pagine fino ad arrivare a quello che cercava. Eccolo qui. Jakub. Jakub Zmuda. Quello col cubo di Rubik tatuato.

Un gioco, caro a molti ragazzi, sarà il primo indizio che porterà le indagini sulla giusta via, e lentamente ogni pezzo del puzzle andrà al proprio posto. Con l’aiuto di colleghi e amici, le indagini ridaranno nuova vita ai protagonisti di questa storia. Daniele Bresciani riesce a regalarci una bella indagine in cui i sentimenti prevalgono, in cui ci si dimentica di essere buoni contro cattivi per un bene più importante. Un romanzo che sa di buono, di bontà e lascia al lettore la sensazione di un futuro migliore.

Adriana Pasetto


Lo scrittore:
Daniele Bresciani (1962), giornalista, dal 1988 ha lavorato per quotidiani e settimanali tra i quali La Gazzetta dello Sport, Grazia e Vanity Fair di cui è stati vicedirettore fino al 2012. In passato ha scritto per testate straniere come The Guardian e The Sunday Times Magazine. Attualmente lavora nella Direzione Comunicazione della Ferrari a Maranello.