Enrico Pandiani – Il gourmet cena sempre due volte

1054

Enrico Pandiani (Torino 1956) ha esordito nel 2009 con Les italiens, vincitore del Premio Belgioioso Giallo 2009, con il quale ha inaugurato la saga del commissario Jean-Pierre Mordenti. Tra i fondatori, assieme a un gruppo di altri scrittori, dell’associazione Torinoir, è considerato uno dei migliori autori italiani di romanzi polizieschi. Oltre alle avventure de “les italiens”, sempre per Rizzoli ha creato la serie Zara Bosdaves e firmato altri romanzi, come Polvere (DeA Planeta).

Già da alcuni giorni in libreria il libro intitolato “Il gourmet cena sempre due volte“, pubblicato da EDT Edizioni e di cui vi riportiamo la sinossi:

Che fine ha fatto la bella chef Killa? Monsieur Pélardon la sta cercando disperatamente, ma sembra persa nell’immensità di Parigi. Voci di corridoio dicono che abbia avuto una crisi mistica e che si sia data a terribili pratiche vegetariane. Toccherà agli investigatori improvvisati Bamalou e Mamirolle cercarla in tutti i bistrot che è solita frequentare. L’indagine è perfetta per i due, appassionati di cibo: Bamalou è grassoccio, malvestito e bulimico, non potrebbe sperare in meglio di un inseguimento tra un bar-avin e un restaurant; Mamirolle – elegante e sempre munito di una borsa da medico colma di coltelli affilati – è un’esteta, ama i piatti belli per gli occhi. I due hanno una traccia da seguire: i piccoli disegni che Killa sembra aver lasciato dietro di sé. Con un susseguirsi di situazioni, anche comiche, e di colpi di scena, i due amici riusciranno ad arrivare al fondo della storia in maniera del tutto inaspettata.
Un giallo gastronomico ai tavoli dei principali ristoranti della ville lumière, tra colpi di scena, umorismo e sapori strepitosi: preparatevi a risolvere un enigma con cui tracciare una mappa gustosa della più gustosa delle città.