Victoria Schwab – Ponte di anime

134

Editore Mondadori / Collana Oscar fantastica
Anno 2021
Genere horror fantasy
352 pagine – brossura e epub
Traduzione di Marina Calvaresi


“Tutt’intorno, il quartiere francese è chiassoso e vivace, un garbuglio di musica e risate, mondo reale e Velo, vivi e morti. E lo so che il futuro è incerto e la Morte tocca a tutti. Ma passeggiando sotto il sole estivo, tra i rari scampoli d’ombra, mi sento leggera come non mi capitava da tempo.”

Con Ponte di anime si conclude la trilogia -pubblicata in Italia da Mondadori- dedicata a Cassidy Blake, dolcissima dodicenne cacciatrice di spettri, capace di attraversare il Velo che separa il mondo dei vivi da quello dei morti, alle prese con due genitori stravaganti, un gatto nero, un’amica come lei “Traversante” e un amico-fantasma che le vuole bene veramente.

Il viaggio nel mondo del paranormale, che ha già trascinato il lettore – nei primi due capitoli della saga – fra i vicoli di Edimburgo e le catacombe di Parigi, non poteva che chiudersi a New Orleans, la città più infestata d’America, dove un’accozzaglia di colori, stili e rumori fanno da sfondo a un posto pieno di contraddizioni, in cui la vita e la morte si intrecciano e si confondono. Un autentico portento, fondata dai francesi, poi ceduta agli spagnoli, una terra di pirati e contrabbandieri, venduta agli Stati Uniti, New Orleans è stata nei secoli profondamente segnata dalla schiavitù, logorata dagli incendi, devastata dalle inondazioni e poi ricostruita. Un’ambientazione suggestiva e affascinante, quindi, dove “quasi tutto quel che si vede sorge sulle rovine di qualcos’altro”, avvolta nelle sue atmosfere uniche, culla del jazz ma anche del vudù, meta ideale – con i suoi quarantadue cimiteri e il ponte più lungo d’America – per la conclusione di un percorso emozionante nel mondo delle anime.

Victoria Schwab, attraverso un linguaggio semplice ma mai scontato, con il solito garbo e la delicatezza cui ha abituato il lettore, riesce perciò a far muovere una sempre più consapevole Cass in una città intensa e in un aldilà complesso, un insieme di storie e tempi che si sovrappongono e si mescolano, infestati da vecchi spiriti, inquieti e maledetti, anonimi protagonisti di terribili tragedie che raccontano di schiavitù e massacri, muti testimoni delle pagine più crudeli della Storia del Nuovo Continente, sfondo confuso di un viaggio inquietante nelle pieghe di una vergogna che non si può dimenticare.
Il terzo capitolo della trilogia si sviluppa come un’avventura che coinvolge, diverte, incanta e a tratti fa riflettere, senza mai appesantire, popolata da personaggi bizzarri e condita con la giusta dose di elementi urban fantasy, horror e adrenalina.

Un’avventura dalle atmosfere macabre ma sempre alleggerite dalla modernità dei giovani protagonisti, che, fra una battuta calzante e una citazione a Harry Potter, si ritrovano a vivere l’ennesima avventura da brivido, quella più pericolosa, per sfuggire al Destino che cerca di “mettere ordine” nonostante la potenza dei sentimenti, nonostante la forza e la tenacia di quel legame che nasce dall’amicizia vera fra anime pulite, suscitando l’empatia del lettore che inevitabilmente si trova a fare il tifo, ancora una volta, per quei ragazzini coraggiosi, magari un po’ strani, forse stravaganti, ma sicuramente sinceri, e per questo convincenti, che sfidano la Morte e che stanno imparando a crescere in un mondo diverso, dove il confine con le tenebre è troppo labile e la Morte è sempre in agguato, pronta a portarli via con sé.

Una lettura piacevolissima, quindi, un romanzo consigliato, come l’intera saga, ai ragazzi e non solo, moderno e adatto agli appassionati del genere di qualsiasi età, capace di coinvolgere, far sorridere e toccare temi importanti come la vita dopo la morte, il valore degli affetti e l’ineluttabilità del destino con quella leggerezza e quella tenerezza tipiche di un’età delicata che ancora emoziona.

Un accenno in conclusione all’edizione della trilogia, interamente curata da Mondadori. Inseriti nella collana Oscar Fantastica blink, i tre romanzi hanno un formato più piccolo, pratico e compatto, assolutamente adatto a questo tipo di lettura. Un’edizione perfetta in ogni suo particolare – dalla copertina evocativa alla mappa interna della città -, vero gioiellino del genere, splendida e curatissima come tutte le proposte di Oscar Vault.

Linda Cester


La scrittrice:
V. E. Schwab è l’autrice di oltre venti libri, tra cui l’acclamata serie Shades of Magic e la trilogia Cassidy Blake, e La vita invisibile di Addie LaRue.
I suoi romanzi sono stati tradotti in tutto il mondo e sono stati opzionati anche per il cinema e la televisione. Quando non si aggira per i vicoli di Parigi o non arranca su e giù per le colline inglesi, vive a Edimburgo, in Scozia, ed è in genere accoccolata nell’angolo di una caffetteria, intenta a sognare mostri.